Edizioni Open

LibriCK Edizioni Open COME FUNZIONA

SERIE e LibriCK Scelti per Voi

SERIE e LibriCK Edizioni Open Come Funziona

© 2019  Edizioni Open – Regolamento Chi siamo

  • Erano arrivati da lontano, si vedeva.

    Stranieri in abiti scuri, volti pallidi e levigati.

    Si erano fermati all’entrata del villaggio e avevano chiesto al fabbro dove si trovasse la bottega.

    Uno sciame […]

  • Il combattimento non era mai durato così tanto.

    Sfinita, Dafne abbandonò l’Arena della Contesa: i suoi erano ormai alle strette, e i Puri avrebbero vinto questa volta.

    Non accadeva da anni, e ormai nella l […]

  • Trovarono un passaggio dove mille anni prima erano passati i Vichinghi: cinque minuti, non di più, ci misero a percorrere quel passaggio che arrivava in cima alle pareti di roccia a picco sul fiume e videro il […]

  • La situazione economico-sociale, per una serie di cause che sarebbe lungo descrivere, aveva portato alla crisi definitiva dell’Italia e dell’Unione Europea già fin dai primi anni venti del XXI secolo. Italia, Grec […]

  • Il Professor Domenico Del Santo lo fece semplicemente, perché amava l’ insegnamento ed amava non poco i suoi alunni. Era un argomento abbastanza lungo e voleva ricordarsi ogni parola senza sbagliarsi ed usare la […]

    • Buonasera.
      Questo è solo un piccolo accenno di un enorme ed infinito argomento, come l’ universo, molto interessante e molto accattivante!
      Un breve mio pensiero che scorre parallelamente all’ argomento, che ho appena raccontato
      <>.
      Demichelis Domenico in Arte Falco Hawk.

      • Scusatemi e perdonatemi, mi sono sbagliato e qui di seguito vi riscrivo il mio breve pensiero del mio primo commento <>.
        Demichelis Domenico in Arte Falco Hawk.

    • Bisogna ammettere che il Prof. Indi ci sa fare con i suo alunni. Argomento interessante

    • Prof abbiamo aggiunto una copertina per questo racconto in cui nozioni e calore umano dimostrano di potersi incontrare. Grazie!

  • [vc_row][vc_column][vc_column_text]

    Le Ucronie
    Avete mai sentito parlare di storie alternative? Cosa sarebbe accaduto SE:

    Dracula non fosse stato ucciso da Van Helsing
    Hiltler avesse vinto la […]

  • Esiste un limite invisibile che divide coraggio e paura, esso è composto da un oceano di sensazioni in continuo contrasto tra di loro poiché appartenenti a mondi talmente differenti che è quasi impossibile un […]

  • Riflettevo sulla mia vita, sugli ultimi accadimenti che ho vissuto e mi chiedevo: cosa fa star bene davvero la gente? Cosa la rende soddisfatta, cosa dona sicurezza, gioia, in generale? Non dovrebbe di certo esser […]

    • L’ho letto in due tempi, sono stato interrotto…anche questo è bello forte e cupo, ma lascia, se non altro, intravedere degli spiragli. Un altro mondo è possibile. Poco prababile, ma possibile. Grazie Stefano!

    • Un altro sfogo dirompente, in un caldo pomeriggio di maggio. Non si esce alleggeriti da questa lettura (d’altronde, chi l’ha detto che la letteretura ha lo scopo di alleggerire o intrattenere?). Per il prossimo LibriCK di Stefano, che la redazione aspetta con ansia, sarebbe bello intravedere una trama e dei personaggi. Ma se questo è lo stile che piú ti mette a tuo agio va benissimo cosí, quello che conta è scrivere e grazie per averlo fatto.

    • Grazie infinite Stefano, non vediamo l’ora di leggere altre storie! 😀

    • Ciao Stefano… vorrei commentare il tuo “racconto” e spero non ti dispiaccia se ho virgolettato la parola. Effettivamente il sapore non è di racconto, poiché manca di trama, intreccio e personaggi, ma questo non toglie spessore a un brano di attenta e sensibile scrittura. Purtroppo già da piccoli ci insegnano a fare le classifiche dei buoni e dei cattivi e poi crescendo ci accorgiamo che i cattivi sono “altri”… è interessante entrare dentro le riflessioni di uno scrittore, sono importanti per costruirci l’immagine interiore dell’uomo che scrive. Hai una bella penna e quindi spero di leggere altre cose tue… 🙂

  • Passeggiando sul Lungotevere, con gli occhi all’insù, si possono percepire le vibrazioni di un’eco che dal passato torna e risucchia oltre ogni rumore del presente.
    Venendo da Nord, sul lato destro della stra […]

  • I demoni invisibili stavano danzando nel bel mezzo del bosco, intorno al corpo esanime di una ragazza senza nome, cantavano canzoni oscure e dalle note cupe di cui era percepibile solo il lontano sentore di […]