Edizioni Open

LibriCK Edizioni Open COME FUNZIONA

SERIE e LibriCK Scelti per Voi

SERIE e LibriCK Edizioni Open Come Funziona

© 2019  Edizioni Open – Regolamento Chi siamo

  • “Tu sai cosa fare. Porta con te l’umana al Sacro Santuario e sacrifica le sue Lacrime trafiggendola con la tua lama.””Non sarà rischioso per lei?””Non temere. Sarà l’aura di Regina a proteggerla. Perforale il C […]

  • « Tesoro ne abbiamo già parlato, ho speso i risparmi di una vita per la moto e ti parlo di questo viaggio dal primo giorno in cui incrociai il tuo sguardo»

    « Se parti chiederò a mio padre di licenziarti e ti t […]

    • Ciao Sara, in questo episodio ho avvertito tutto il dispiacere di Marco per un passato che lo aveva piacevolmente illuso. La tematica da te tratteggiata egregiamente in questa serie rimane attuale, una felicità costruita su fondamenta di sogni e speranze crollate inesorabilmente sotto il peso delle apparenze, delle differenze sociali e della bruttezza di una vita odiosa ed ingabbiante, apparentemente senza riscatto. Il viaggio forse avrà il merito di liberarlo da queste catene. Un altro racconto che mi ha lasciato tanto😁😁!

  • In un regno fatato, dove le grandi foreste erano tutte popolate da fate e folletti, nei meandri più oscuri della boscaglia, vi era un grande castello, scavato nella corteccia di un albero. In questo castello […]

  • – Perché m’hai baciata? – disse lei.
    Lo chiese con una naturalezza disarmante. Senza rabbia, senza risentimento.
    – Perché?
    Mentre chiedeva le pareva di sentire ancora le sue labbra, lì sul collo, e la mano che […]

  • Eldo guardò il cruscotto: erano appena le undici e trentatré. Imboccò il viadotto.Quanto gli bruciava. Dopo due anni di matrimonio, ogni giorno a lavoro in ospedale per realizzare il loro sogno di trasferirsi al […]

    • Ciao Roberto, hai tracciato vari frammenti di vita quotidiana in pochi e separati passaggi egregiamente, fotografando piccole e diverse istantanee accomunate dalla tragedia. Mi è piaciuto come hai caratterizzato i personaggi, con le loro sensazioni ed emozioni, il tutto fatto con grande e apprezzabile semplicità😁!

      • Grazie mille, come sempre, per i tuoi commenti costruttivi!
        Per me questa storia vuol dire molto, perché è memoria di un evento che mi ha lasciato un segno indelebile.
        È una storia un po’ diversa, ma spero che comunque possa piacere.

  • “Vuoi qualcosa da bere?” domandò l’uomo con i capelli grigi mentre tirava fuori dalla tasca della camicia una fiaschetta color argento.“Quello che diavolo è?” indicando la brocca.“Whisky, ce l’hanno porta […]

    • Alessandro, con questo finale penso che tu abbia messo altra carne sul fuoco, perché a questo punto la ricerca di Carl è diventata un vero mistero… che sia il preludio ad una seconda stagione? Comunque è stato davvero un piacere seguire questa serie, perché mi sono ritrovato immerso in un contesto storico da me amato (storicamente parlando) e da te reso più coinvolgente grazie alla fantasia, e spero che questa tua opera prosegua😁!

  • Dense nuvole grigie si ammassavano a nord, annunciando il freddo e una notte dominata dalla pioggia. La Stagione delle Tempeste cominciava a fare il suo corso, ma lo spettro del suo impeto non aveva modo di […]

    • La seconda stagione inizia qua, con un episodio in cui le vite e le vie di alcuni personaggi conosciuti nella precedente serie si “intrecciano”. Quali sono i motivi che li hanno condotti a sedersi allo stesso tavolo? Pian piano lo scopriremo. 🙂
      Per adesso veniamo a noi e ai seguiti proposti. A fine capitolo Daniel fa un’importante rivelazione: nella prossima storia ci sarà pure lui. Già, ma in quale? Sarete voi a sceglierla.

      Seguito A: I nobili Drok e Zorex
      Seguito B: Il sortilegio dell’ofide
      Seguito C: La fortezza fantasma

    • Ciao Giuseppe,
      mi piace questa riunione alla Locanda per fare il punto della situazione. Per me assolutamente la C… La fortezza fantasma 😊

    • Meraviglioso, i mitici sussurri dei tuoi eroi sono tornati😍! Daniel Eddy Way è un nome che mi perseguita dall’università😂😂, e già il suo essere galantuomo e filosofo lo fa entrare nella leggenda… e mi ricorda pure qualcuno di mia conoscenza😂😂! Divorando ogni riga di questo episodio mi sono ritrovato per un istante assieme a questi mitici avventori, e sono convinto che mi aspettano mirabili gesta da parte di Daniel, assieme a Drok e Zorex, ma ovviamente, rivedere Esmerah, Greta e il buon Paco mi ha fatto molto piacere, e spero di vivere, con loro, altre avventure, sperando anche nel ritorno di Hybris (solo donne, come vedi😂). Veniamo al voto, per me C, sarei davvero curioso di vedere questa fortezza fantasma😁!

      • Mitico! Eh sì, tu conosci molto bene Daniel. Ricorderai anche la famosa frasetta che lasciavo scritta ovunque all’Università: “Daniel Eddy Wey è stato qui”. Ahahhaha 🙂
        Gli intermezzi alla locanda, con il ritrovo dei personaggi, gettano le basi su quella che è in realtà la trama principale della serie… ma su questo ancora non posso dire nulla! Ma sono sicuro che proprio tu ci rimarrai di stucco, positivamente parlando… si spera. 😉
        Detto questo, ti ringrazio infinitamente per il continuo supporto, i tuoi bellissimi commenti e il tuo prezioso contributo. Voto C? E “fortezza fantasma” sia! 🙂

    • Ciao Giuseppe, eccomi qui a leggere un racconto del tuo personalissimo “Le mille e una notte”. Ti preferisco di gran lunga a Sheherazade, cappa e spada sono in linea con quanto amo leggere 😂 La nuova stagione inizia con il botto, hai messo in tavola diversi calibri da 90. Sono curiosa di seguire questa nuova avventura e conoscere meglio il misterioso Daniel. Anche la mia scelta cade su C: la fortezza fantasma.

      • Ehhh, addirittura! 🙂 Grazie tante, Micol, sempre troppo buona con me! Li hai definiti degnamente pezzi da 90. Già, piano piano scopriremo i motivi del loro incontro alla locanda. Ti ricordo che alla “Dimora dei Sussurri” stanno seduti da qualche parte anche il tuo personaggio, Alo, e Grouch di @dariopez. Attenzione, eh! 🙂
        Dunque anche tu voti per “La fortezza fantasma”? Altro punto per il seguito C. 🙂

    • È incredibile come tu riesca a scrivere mettendo un ingrediente fondamentale come l’azione, in quasi tutti gli episodi e, come tu sia riuscito in questo a non usare questo ingrediente essenziale per te e l’hai reso particolare, scorrevole e interessante allo stesso tempo. Sei molto versatile e te l’ho sempre detto. Complimentoni! È un episodio molto tranquillo dove i vari personaggi si riuniscono e si confrontano. Un episodio di intermezzo che ci sta alla grande. Io scelgo il seguito A, perché sono curiosa!

      • Ciao Nora! Felice che tu abbia “captato” questa componente: “Sussurri dalla locanda” vuole essere da una parte “legnate a non finire” e dall’altra “poesia, bardi, chiacchiere e birra”. 🙂 Ti ringrazio dunque per il complimentone!
        Primo punto per il seguito A: I nobili Drok e Zorex! 🙂

    • Grange Giuseppe!!!!

      Seguito C

      Ciao!! 🙂

    • Ed eccoci nuovamente alla Dimora dei Sussurri!
      Devo ammettere che la dolce Greta e quel Luxor, così ruffiano, mi erano mancati.  Immergersi totalmente nell’atmosfera della locanda è automatico, sembra proprio di essere seduti allo stesso tavolo di Esmerah, Nevil e Gil Gal, o a quello di Daniel e Ron.
      Pur trattandosi di un episodio introduttivo, come sempre riesci a tenere alta l’attenzione dei lettori, grazie anche a una scrittura magnifica e impeccabile.
      Per quanto riguarda il prossimo racconto, mi sento di scegliere il seguito A. Sono curiosa, mooolto curiosa, di scoprire dove affonda le sue radici l’epiteto de “i nobili”… perché, a dire il vero, mi risulta difficile vedere accostato questo aggettivo ai nomi di Zorex e Drok. 🤞 Attendo con ansia il seguito ❤

      • Per Luxor non è stato difficile immaginarlo e descriverlo. Ne ho uno a casa praticamente tale e quale! ahahahaha 🙂 Mi fa piacere che l’atmosfera richiamata sia quella “giusta”, anche perché l’intento degli episodi di intermezzo – tra un racconto di Daniel e l’altro- è proprio quello di invitare il lettore a prendere posto alla Dimora dei Sussurri… prima di ascoltare una nuova epica storia.
        Interessante il tuo ragionamento sul seguito che hai scelto. “I nobili Drok e Zorex” effettivamente può voler dire tutto, anche se – letteralmente parlando – è facile pensare che non non si riferisca ai titoli posseduti dal gigante e dal nano… forse! 🙂
        Grazie mille per i tuoi commenti sempre attenti! Anch’io attendo con ansia il nuovo episodio! 🙂

    • Ritrovarsi tutti assieme, circondati da eroi, pronti ad ascoltare una nuova storia davanti a un boccale di birra. Un episodio piuttosto tranquillo, una sorta di introduzione alla seconda stagione. Tranquillo ho detto, ma non noioso. Assolutamente.
      Per il seguito opto per il B…anche se li sceglierei tutti.😁

      • Caro Dario, quanto vorrei ritrovarmi anch’io in quella locanda per potermi sedere al tavolo degli eroi con un bel boccale di birra in mano… magari proprio accanto a Esmerah… ahahahhaah 🙂 E assaporare quella tranquillità, quella quiete.
        Scegli “Il sortilegio dell’ofide”? Bene! Grazie mille per il tuo immancabile contributo! 🙂

    • Io ero in quella locanda.
      Non aggiungo altro.
      Chapeau. ❤️

      Scelgo A

    • Aggiornamento votazioni

      Seguito A: 3
      Seguito B: 1
      Seguito C: 4

    • La A assolutamente. Perché la nobiltà non fa per loro ma il titolo mi lascia alquanto perplesso…. Cosa vuol dire i “nobili” Drok e Zorex? Che cavolo sta succedendo?….. Hahaha rido solo al pensiero.. Cmq ero dentro Paco. Ho galoppato all’interno di quella locanda con lui. Meraviglioso. Sei sempre un cazzo di genio. Ti lovvo.

      • Ahahaha, effettivamente il titolo è fuorviante… “I nobili Drok e Zorex ” può voler dire di tutto, ma con il fatto che avete imparato a conoscerli, almeno un po’, le cose si preannunciano… epiche! 🙂 Grazie infinite, amicone mio. Contento come sempre di averti condotta in quella locanda e fatto sedere insieme agli eroi. Al prossimo episodio! 🙂

    • Ottimo inizio di stagione in cui i protagonisti praticamente sono i nostri gatti, Paco e Luxor fusi in un unico piccolo animaletto rossiccio!😍 Scelgo il seguito A perché curiosa di questi “nobili”.

    • Episodio introduttivo dalla facilità e scorrevolezza di lettura impressionanti. Quando ti immergi talmente tanto nel brano da ritrovarti con la fantasia nei luoghi sapientemente descritti dallo scrittore significa che l’autore ha fatto centro!
      Personaggi a me ben noti come Daniel Eddy Way mi riportano indietro di un sacco di anni fa, a quando ci siamo conosciuti con Giuseppe!
      Circa il seguito scelgo la “A”. I nobili Drok e Zorex

      • Contento che abbia fatto un veloce appunto sulla scrittura: ho letto tanti fantasy classici e l’elemento che più li accomuna è proprio lo “stile”, piuttosto scorrevole e “accessibile”. A questo unisco il mio amore per le descrizioni brevi (assolutamente contrario ai “precetti” del classic) e per l’azione sfrenata.
        Vero, anche tu conosci Daniel… e come dimenticarlo, vero? Ahahahah
        Altro punto per il seguito A. Grazie mille per i tuoi commenti, sempre attenti e stimolanti. 🙂

    • Un nuovo fantastico racconto… La locanda bei sta riempiendo di eroi in attesa di? Magari c’entra quel Luxor! Mi butto sulla c , la fortezza fantasma ! Un titolo molto interessante.

      • Esatto, Riki! In attesa di? Per questo grosso punto interrogativo si dovrà attendere la terza e ultima stagione. 🙂 Luxor? Potrebbe avere un ruolo importante, ma questo dipende sempre dalle scelte. 🙂 Vai con la C, “La fortezza fantasma”. Grazie mille!!! 🙂

    • Che bello ritrovare quasi tutti i personaggi in questa storia! I seguiti sembrano tutti interessanti, ma la storia che mi incuriosisce di più è la A 😃

      • Sì, ero indeciso se fare incontrare o meno i personaggi delle due store alla locanda, ma alla fine… eccoli qua! 🙂 Grazie mille per il tuo contributo, vada per il seguito A! 🙂

    • Seguito A! Senza ombra di dubbio. Inutile dire che anche io sono stato nella locanda insieme a tutti gli altri e pure con questo dannato caldo, sono riuscito ad avvertire quel clima autunnale/invernale e il tipico brivido che precede le avventure( lacrime), la nostalgia di un tempo eroico.Non perduto, solo nascosto tra le pieghe delle dimensioni.Qui per combattere con la magia.. fino alla morte ! Seguito A)

      • “Solo nascosto tra le pieghe del tempo”… hai detto bene! Felice che questo breve soggiorno alla “Dimora” abbia suscitato in te tutte queste emozioni. Citando le parole di Gil Gal: nella locanda è in corso “una serata in cui il tempo sembra essersi fermato e la magia aleggia nell’aria.”
        Ti ringrazio per il commento e il tuo prezioso contributo, vada per il seguito A! 🙂

  • – L’animo ha mille sfaccettature. Non si sceglie quello che si è -***Erika aprì presto gli occhi quel giorno, aveva dormito male e le prime luci del mattino non le avevano permesso di riaddormentarsi. Odiava sve […]

    • Ciao Isabella, anche stavolta hai saputo toccare le giuste corde delle mie sensazioni. La tristezza di una vita identificata come estranea da Erika viene risolta guardandosi allo specchio, che simbolicamente ritrae proprio la rinascita di questa donna a nuova esistenza, una nuova vita accettata e consapevole, perché finalmente ha trovato sé stessa, liberandosi dell’infelice gabbia che attanagliava la sua anima. Ammiro la tua grande sensibilità e capacità di introspezione, ben raffigurate ancora una volta😁!

    • Ciao Antonino,
      sono contenta che ti sia piaciuto. Ho voluto essere più delicata in questo racconto perché l’argomento è ancora difficile in questo monto storico. L’introspezione è importante per conoscerci meglio. 😊

    • Bravissima il coraggio di affrontare la propria anima, il disagio di una vita che non ti appartiene ma soprattutto l eroismo di affrontare la famiglia sono incoraggiamenti a dimostrare chi siamo e cosa vogliamo , non ultimo per importanza avere la famiglia che ti sostiene. Brava

    • Eccomi. Dopo le vacanze e la pausa da internet torno a rileggere le serie iniziate tempo fa. Vorrei essere come Erika e trovare il mio posto e la mia persona 🙂

  • E’ arrivato il momento di lasciare questo paese e questo popolo che incarna profondamente, a mio avviso, i quattro principi costitutivi della cerimonia del tè dettati da Sen no Rikyū: Armonia, Rispetto, Purezza e […]

    • Ciao Giorgio, riflettevo sul motivo per cui sono affascinata da questa cultura. Forse la sensazione, illusione, della felicità. Come hai sottolineato una maschera non dona serenità interiore. Il rispetto è l’unica via, tutte le tradizioni raccolgono le radici del proprio passato. Il Giappone mi attira a sé perché anelo tranquillità. E, d’improvviso, mi ritrovo a pensare a quando riuscirò a passare qualche giorno a Barcellona che riconosco mia nell’anima. Siamo esseri strani, mille volti che cercano il loro spazio. La soluzione è quella di accoglierli tutti. Quindi, dico “a presto” al Giappone senza dimenticare la realtà fatta di mille sapori che desidero costruire per me stessa. Grazie per aver condiviso tutto questo.
      Se non ho inteso male, hai familiarità anche con il mondo latino. Sarei felice di leggere un tuo diario di viaggio ambientato in quei luoghi, ritroverei realtà che ho vissuto e un po’ di nostalgia.

    • Questo episodio trasmette l’ambiguità che si cela dietro la tranquillità di questa cultura straordinaria. Non esiste la perfezione, e con questo racconto, mi hai dato spunto per riflettere sul loro concetto di rispetto e fiducia che muta in dovere. Grazie per questo viaggio interessante nella tradizione e nella cultura giapponese😁!

  • “Ha mai seguito una terapia, professore?”
    La voce del detective Patrick Guilliman si perse fra il piccolo dedalo di stanze dell’appartamento di Robert Carlson. Un attico di due piani, in un elegante quart […]

  • Carica di più