Come conquistare una donna – Atto III

Serie: Sussurri dalla locanda - Le cronache di Zorex e Drok

 

Swekeek, sesta Alba del mese di Rugon

Nel silenzio che regnava per le strade, la campana del corpo di guardia risuonò, annunciando in tono lugubre la venuta della sesta Alba di Rugon. La mezzanotte era appena scoccata, e con essa il Senzaluna: da quel momento in poi farsi trovare fuori a vagare per la città avrebbe significato la carcerazione immediata.

All’età di ventidue anni Esmerah non si era mai avventurata fuori nelle ore notturne, ma sapeva benissimo che la milizia non perdonava i trasgressori. La legge a Swekeek era inflessibile e lo erano ancor più le condanne. Cercare rifugio al Fante Mascherato non era di certo la migliore delle soluzioni, ma le era sembrata pur sempre una valida alternativa alla prigionia. Alla taverna però si era sentita gli occhi di tutti gli avventori addosso, la pressante sensazione di essere costantemente osservata. Una paura immotivata, di questo ne era consapevole, ma l’arrivo di quell’omone al suo tavolo aveva fatto crollare in un attimo il coraggio che con fatica stava cercando di mantenere. Riflettere poi sulle reali possibilità che aveva di lasciare la città, e sulle probabili implicazioni che avrebbe comportato la sua fuga, non faceva altro che annientare le sue certezze.

Il fluire dei suoi pensieri fu interrotto bruscamente da una voce conosciuta, una di quelle che avrebbe preferito non sentire per niente.

«Mia cara Esmerah, cosa fai tutta sola a quest’ora della notte?» un individuo dall’aspetto orrendo, con le sopracciglia che si toccavano sopra un naso adunco e un ghigno beffardo, sbucò fuori da una stradina. Era l’avvoltoio di Swekeek, con al seguito tre dei suoi peggiori uomini. «Sai bene che le strade di Swekeek sono pericolose durante il Senzaluna.»

Lei indietreggiò.

«No, non devi avere paura» continuò De Gree, «noi siamo qui per aiutarti.»

«Armand, pagherò il mio debito quanto prima.»

«Apprezzo la tua preoccupazione, ma non siamo qui per questo!» fece schioccare le labbra, allargando le braccia in un gesto plateale. «Vedi, Jeff ti sta cercando ed è piuttosto… agitato.»

Lei deglutì. «Ascolta, posso…»

«No, mia bellissima Esmerah, non puoi assolutamente permetterti la mia protezione, soprattutto dopo aver ricevuto una cospicua somma da tuo marito. Gli affari sono affari, lo sai bene. E poi ho un’etica da mantenere, non posso andare contro i miei stessi clienti.»

«Ti prego, se mi porterai da lui questa volta mi ucciderà!»

Armand fece scivolare delicatamente una mano sulla guancia della ragazza. «Sono sicuro che Jeff non sia così sconsiderato da privarsi di cotanto splendore. Lo conosco, in fondo in fondo è un brav’uomo.»

La ragazza si guardò intorno, gli occhi lucidi erano alla ricerca di una via di fuga.

«So a cosa stai pensando» riprese l’usuraio, «ma non è una buona idea. Le guardie hanno già iniziato la ronda notturna, le stesse che mi devono molti favori. Jeff ti sta cercando alla città vecchia, tra i casolari e i campi abbandonati. Con tutta probabilità presto sarà qui. Scappare è assolutamente inutile, credimi. È un bene che sia stato io a trovarti per primo. Se fai la brava, potrei persino spendere qualche buona parola nei tuoi confronti. Chiederai scusa a tuo marito per quanto successo. Lui ti picchierà a sangue, certo, ma non tanto da massacrarti. Ritornerai alla vita di sempre e chissà… magari un giorno potrei venire da te a richiedere il giusto compenso per tale favore.» Le afferrò il mento e l’attirò a sé, togliendole il fiato. «E tu mi obbedirai.»

Si scostò, disgustata «Lasciami stare!» provò a gridare, ma la voce gli uscì soffocata.

«Stai buona!» ribatté, afferrandola per un braccio.

Quello che successe dopo avvenne nel volgere di pochi attimi, un breve lasso di tempo in cui tutti rimasero sbigottiti dalla piega inattesa presa dagli eventi.

Un uomo alto più di due metri, dalle spalle massicce, gli ghermì il polso con una stretta micidiale. L’usurario serrò le palpebre e assunse un’espressione tetra, un dolore lancinante gli contrasse il viso. Mollò la presa su Esmerah e incrociò gli occhi gelidi di Zorex, il quale dall’alto lo guardava con uno sguardo colmo d’ira.

Poi si udì un semplice e sonoro…

Crack!

Armand urlò, urlò a squarciagola. Si lasciò cadere sulle ginocchia, osservando con ribrezzo la mano che penzolava inerme. «Ammazzate quel figlio di puttana!»

I tre uomini al soldo di De Gree sguainarono le spade e si avventarono sul gigante. Non avevano ancora ben capito con chi avessero a che fare. Senza scomporsi, il gigante abbatté sul primo malvivente che gli capitò a tiro un’energica manata: la mossa fu abbastanza semplice – un colpo che partì dall’alto verso il basso –, l’effetto devastante. Non appena ricevette la botta in fronte, l’uomo stramazzò al suolo perdendo subito i sensi.

Il suo secondo aggressore fece una fine nettamente più tremenda. Proprio quando ormai era sicuro di averlo colpito al fianco destro, Zorex si voltò di scatto e con un pugno gli fracassò mandibola e setto nasale. Prima che potesse iniziare a provare dolore, il gigante lo agguantò per le spalle e lo scaraventò contro il muro di una casa.

«Fermo o la uccido!» gridò il terzo avversario: aveva optato di farsi scudo dietro la donna, minacciando con la lama la sua gola.

Zorex avanzò.

«Ho detto di fermarti!»

Ma il gigante continuava a camminare, gli occhi infuocati di rabbia erano fissi su di lui.

«Se fai un altro passo giuro che le taglio la…» ma non riuscì a finire la frase. Il guerriero era ormai a pochi passi da lui e da quella distanza gli sembrò ancora più alto, più muscoloso, più infuriato. Non aveva dubbi, l’avrebbe fatto a pezzi. Con la mano tremante lasciò cadere l’arma, diede uno strattone alla ragazza e scappò via.

Zorex lo guardò allontanarsi per qualche secondo, poi abbandonò l’espressione truce e rivolse l’attenzione alla donna. «Stare bene, fatto male?»

Ma lei in quel momento non lo stava ascoltando. «Attento, dietro di te!» gridò.

De Gree aveva trovato la forza di rialzarsi e trafiggerlo alle spalle. A parte la punta, però, la lama non andò oltre. Era come se il metallo avesse incontrato l’acciaio.

«Non… non è possibile!» l’usuraio era sconvolto.

Il gigante si girò lentamente, gli tolse la spada dalle mani e senza il minimo sforzo la spezzò con un colpo secco.

Armand strabuzzò gli occhi. «Ma chi sei… cosa sei?»

«Tu fatto male a donna…» gli posò una mano sulla scapola «e donne non si toccare!» e iniziò a stringere.

«Fermo, fermo! Ti darò tutto quello che vuoi!» supplicò lo strozzino.

Zorex non voleva sentire ragioni, quell’uomo non meritava di vivere. Lo trascinò con sé per qualche metro, fino a giungere a ridosso della cinta muraria esterna. Lo sollevò con entrambe le braccia e lo scaraventò oltre, giù nel burrone. Le urla di terrore di Armand si spensero definitivamente quando cozzò contro le rocce del fiume Quercia Profonda.

Esmerah si accigliò e si guardò intorno confusa, in preda a emozioni contrastanti, troppo rapide e improvvise per poterle gestire. Di una cosa però era certa, se non fosse stato per l’intervento di quello sconosciuto, per lei sarebbe finita molto male.

Quando il guerriero tornò, lei rimase a fissarlo impassibile per qualche istante. Non c’erano dubbi, si trattava dello sconosciuto incontrato al Fante Mascherato, a cui aveva dimostrato solo disprezzo e sdegno attraverso la sua reazione eccessiva. Fece un respiro profondo e gli andò incontro. «Tu… sei l’uomo della locanda.»

Zorex annuì lentamente, la testa bassa.

«Ti ho trattato male, perdonami.»

Il gigante scosse il capo in segno di diniego.

La ragazza gli appoggiò una mano sul torace e cercò il suo sguardo sul viso rabbuiato: i suoi occhi erano ritornati normali, verdi lucenti e di un’innocenza che forse Esmerah non aveva mai visto. «Io… grazie!» si limito a dirgli, prima di tuffarsi tra le sue braccia, piangendo, tremando, buttando fuori le angosce e le sofferenze che in quella lunga giornata l’avevano frustrata oltre ogni limite.

Taverna del Fante Mascherato, sesta Alba del mese di Rugon

La porta si spalancò di netto, rivelando un Drok dal viso compiaciuto e in splendida forma. Le prime luci dell’alba iniziavano a farsi strada attraverso le finestre del corridoio, la giornata sembrava ottima per riprendere il viaggio. Il nano si tirò due belle pacche sull’addome e uscì dalla stanza fischiettando. La notte appena trascorsa era stata semplicemente fantastica: la nana aveva provato in tutti i modi a domare la bestia che era in lui, ma Drok aveva vinto.

Prima di bussare alla porta della camera del suo compagno d’avventure, si sistemò le brache e si passò la mano sulla barba. «Zorex, sveglia!»

Niente.

«Zorex, allora?»

Niente.

Bussò ancora più forte. «Oh, ma già di mattina devi mandarmi in bestia, testa quadrat…»

La porta si aprì, svelando il volto di una donna la cui bellezza sfiorava la perfezione con quei lunghi capelli castani e la pelle del chiarore della luna.

«Lei deve essere il signor Drokke, vero?» gli disse Esmerah.

Il nano rimase immobile e in silenzio per almeno trenta secondi, poi finalmente ritrovò la voce.

«Ma che caz…»

 

Serie: Sussurri dalla locanda - Le cronache di Zorex e Drok
  • Episodio 1: La Dimora dei sussurri
  • Episodio 2: Come conquistare una donna – Atto I
  • Episodio 3: Come conquistare una donna – Atto II
  • Episodio 4: Come conquistare una donna – Atto III
  • Episodio 5: Come conquistare una donna – Atto finale
  • Episodio 6: Una nuova avventura
  • Episodio 7: Il tredicesimo eletto – Atto I
  • Episodio 8: Il tredicesimo eletto – Atto II
  • Avete messo Mi Piace5 apprezzamentiPubblicato in LibriCK

    Commenti

    1. Giuseppe Gallato Post author

      Scelta dei seguiti – termine delle votazioni.

      Seguito A: 14 voti
      Seguito B: 1 voti
      Seguito C: 3 voti

      Quindi… “La voglia di rivalsa porterà Esmerah a lasciare per sempre Swekeek, ricominciando così una nuova vita.”

    2. Peppe Cataldi

      E’ veramente un piacere leggere i tuoi racconti! Zorex si comporta come mi comporterei io se avessi la sua stazza e la sua forza sovrumana! Leggere “un colpo che partì dall’alto verso il basso –, l’effetto devastante.” o immaginare di sentire il rumore delle ossa che si spezzano non può che regalare immensa soddisfazione ahaha! Scelgo il seguito A) per far si che Esmerah torni a vivere libera e che i nostri due eroi ci regalino ancora emozioni, risate e magari un ultimo concerto di legnate e altri colpi devastanti 🙂 Bravissimo

      1. Giuseppe Gallato Post author

        Contento di sapere che la sacra saggezza con cui Zorex risolve certe questioni sia stata di tuo gradimento! 🙂 Certe descrizioni poi mi riescono naturali, immagino di essere al suo posto e… il gioco è fatto. Ahahahah. Grazie mille come sempre per i tuoi commenti. Altro punto per il seguito A, credo proprio sia quello con maggiori voti. 🙂

    3. Fabio Maltese

      Allora, parto da quello che non mi ha convinto.
      Mi sarebbe piaciuto che Drok avesse avuto una parte più attiva in qiesto episodio. Ma sono consapevole che nella mia mente bacata avevo in mente scene alla Bud Spencer e Terence Hill e sarebbero stati fuori contento.
      Lo considero un buon episodio transitorio verso un finale in crescendo. Io personalmente opterei per la B perché è la meno logica e nessun lettore si aspetta quello. Un bel. Colpo di scena magari 😈😈😈
      Cmq ottimo davvero

      1. Giuseppe Gallato Post author

        Ciao Fabio! Capisco il tuo punto di vista, ma in base al seguito scelto precedentemente dai lettori… vedere anche Drok in azione sarebbe stato un po’ fuori contesto (qualche minuto prima era salito con la nana nella stanza per darci dentro!). 🙂 Ma non preoccuparti, è probabile che nel prossimo episodio entreranno in scena entrambi! Ahahahahah
        Quindi tu sei il primo a optare per la B: “L’amore che nutre Esmerah per Jeff è forte, pretenderà le sue scuse per poi ritornare alla vita di sempre.”
        Grazie del commento e del tuo importante parere. 🙂 Stiamo a vedere come si evolverà la storia!

      1. Giuseppe Gallato Post author

        Addirittura romantica? Aahhahah 🙂
        Quindi anche per te “la voglia di rivalsa porterà Esmerah a lasciare per sempre Swekeek, ricominciando così una nuova vita.”
        Grazie! 🙂

    4. Riccardo Maltese

      Si direbbe che zorex non farebbe sconti nemmeno alla milizia! A furia di sberle raddrizzerebbe anche i muli😂! Peccato che non c’è il seguito in cui prende a sberle Jeff… Scelgo il seguito a, sperando nel gran finale…. Conquistatore di donne!

      1. Giuseppe Gallato Post author

        Ahahahah, mi sa tanto che hai proprio ragione, fai bene a pensarlo! 🙂 Vuoi vedere Jeff preso a sberle dal mitico duo? Chissà se il seguito che hai scelto fa al caso nostro. 🙂 Grazie per aver votato, altro punto per il seguito A.

      1. Giuseppe Gallato Post author

        Eh già, visto che gran conquistatore che è Zorex? E soprattutto… visto che modi gentili che adotta per ragionare con i malviventi? 🙂 Grazie tante per la scelta e i complimenti, seguito A anche per te!

    5. Eleonora Aprile

      Che dire, semplicemente epico! Questo atto è ricco di azione e Zorex è un personaggio unico. Adoro il suo modo di agire e di salvaguardare Esmerah. In particolar modo ho adorato questa parte dell’atto: De Gree aveva trovato la forza di rialzarsi e trafiggerlo alle spalle. A parte la punta, però, la lama non andò oltre. Era come se il metallo avesse incontrato l’acciaio.
      I miei migliori complimenti per la trama, il racconto, e la scrittura!
      Scelgo il seguito A!

      1. Giuseppe Gallato Post author

        Grazie mille, Noretta! Sì, la parte che hai menzionato è tra le mie preferite. Seppur il linguaggio di questa serie è volutamente “semplice” (scelta di stile per far immedesimare al meglio il lettore al classic), ogni tanto una frasetta epica non guasta. 🙂
        Seguito A per te!

    6. Eliseo Palumbo

      Ciao Giuseppe, ho appena finito di leggere tutti e 4 gli episodi, molto molto belli, ben scritti, personaggi ben definiti come anche le descrizioni dei luoghi.
      Attendo il prossimo episodio e voto per la soluzione C

      1. Giuseppe Gallato Post author

        Grazie infinite, Eliseo. Felice di avere anche te a bordo in questa epica avventura! 🙂
        Seguito C per te: Determinata a non lasciare la città e a non subire più soprusi, Esmerah denuncerà suo marito alla milizia.

    7. Salvatore Di Stefano

      Solito intenso pathos che solo Giuseppe riesce a regalare! Mi hai fatto un graditissimo regalo di compleanno con questo nuovo episodio!
      Circa la scelta, la decisione è più ardua del solito, considerando anche che si tratta di dover decidere per l’ultima parte della storia… combattutissimo fra il seguito “a” ed il seguito “c”, alla fine scelgo di fornire la mia preferenza per quello “c”

      1. Giuseppe Gallato Post author

        Addirittura? Un regalo di compleanno? 🙂 Auguri allora! 🙂 Ti ringrazio tanto per le bellissime parole e per il fatto che non manchi mai di seguire le mie folli storie. 🙂
        Effettivamente le scelte più quotate. Dunque il punto alla fine va al seguito C.

    8. Dario Pezzotti

      Altro episodio coinvolgente, scritto con la consueta maestria. Esmerah è un personaggio veramente azzeccato: non fatica nel conquistare il cuore dei lettori. Io scelgo il seguito A, nella speranza che il futuro abbia in serbo un nuovo inizio per la nostra eroina.

      1. Giuseppe Gallato Post author

        Grazieeee! 🙂 Mi fa piacere sentirti dire questo, che Esmerah – con la sua semplicità – stia conquistando i lettori. Anche tu voti per il seguito A, sperando che la nostra eroina inizi una vita del tutto nuova. Vediamo come andrà a finire. 🙂
        Ps. nel prossimo atto, il conclusivo, ci sarà una bella e difficile scelta da fare!

    9. Giovanni Attanasio

      Commento qui le parti del “come conquistare una donna”.
      Mi sono piaciute parecchio, mi ha divertito soprattutto tornare a un mondo fantasy che avevo smesso di approcciare da un pezzo. Belle anche le scene un po’ più cupe, “medievali” diciamo. I due uomini si prestano molto alle battutine e ai momenti divertenti, ma nonostante ciò il personaggio che ho nel cuore è Esmerah, ragion per cui voto il seguito A nella speranza di darle salvezza.

      1. Giuseppe Gallato Post author

        Contento di ricevere anche il tuo voto, Giovanni! Anche se i protagonisti sono Zorex e Drok, l’intento principale alla base di questo primo racconto è proprio far entrare nel cuore dei lettori la giovane Esmerah. La sua complicata situazione, la voglia di lottare seppur indifesa e sola… sono elementi che la identificano come una vera eroina!
        Vada per il seguito A! Grazie ancora. 🙂

    10. Debora Aprile

      Molto intenso come episodio.
      Finché non arriva Zorex è una costante ansia, perché ci si aspetta il peggio. Si è così completamente immersi nella storia che il timore di Esmerah diventa palpabile. Poi, però, arriva lui a salvare la situazione. Bruto come non mai, porta la giustizia, quella tipica degli antieroi e, soprattutto, quella che a me piace particolarmente.
      Inizialmente ero più propensa a scegliere il seguito C, solo dopo un’attenta rilettura mi sono resa conto di un particolare…
      … segue spoiler! 😂
      Il “meraviglioso” Armand De Gree intima la povera ragazza dicendole: “Le guardie hanno già iniziato la ronda notturna, le stesse che mi devono molti favori”… da ciò è facilmente intuibile l’alta corruttibilità della milizia. Per cui… la mia scelta ricade assolutamente sul seguito A: La voglia di rivalsa porterà Esmerah a lasciare per sempre Swekeek, ricominciando così una nuova vita.
      Adesso aspettiamo solo il prossimo capitolo, certi che saprà regalarci pure emozioni, come sempre!

      1. Giuseppe Gallato Post author

        “La mossa fu abbastanza semplice – un colpo che partì dall’alto verso il basso –, l’effetto devastante.”… la giustizia secondo Zorex! Aahhahahah 🙂 Bruto a dir poco!
        Mi fa piacere che il timore di Esmerah venga percepito come palpabile, il fatto che ci si immedesimi così tanto nella sua difficile situazione è fondamentale per la buona riuscita di questa serie game. E lo dimostra la tua attenta analisi! Grazie mille per i tuoi fantastici commenti! 🙂
        Dunque la tua scelta ricade sul seguito A.

      1. Giuseppe Gallato Post author

        Ti ringrazio! 🙂 Eh sì, prima si è fatto vedere Drok all’opera, e adesso è toccato all’epico Zorex. Dunque per te seguito A: “La voglia di rivalsa porterà Esmerah a lasciare per sempre Swekeek, ricominciando così una nuova vita.”

    11. Daniele Parolisi

      Ormai gli elogi sono scontati, eccellenza in tutto. E per chi scrive anche un bel modo per alimentare ancor più la voglia di farlo. Complimenti come sempre.
      Scelgo Seguito C: Determinata a non lasciare la città e a non subire più soprusi, Esmerah denuncerà suo marito alla milizia.

      1. Giuseppe Gallato Post author

        Ciao Daniele, troppo buono! I tuoi preziosi apprezzamenti non fanno altro che aumentare la mia voglia di scrivere, di condividere i miei personaggi e le mie trame. Così come ricevere commenti ed essere seguiti in questa folle avventura! 🙂
        Vado per il seguito C!

    12. Micol Fusca

      Ciao Giuseppe, alla fine il povero Zorex è riuscito a conquistarla, una donna. L’innocenza del tuo personaggio mi ricorda quella di Forrest Gump, sarà un piacere seguirlo in altre avventure. Scelgo A. Un uomo come Jeff si molla senza esitazioni e quanto all’aiuto della milizia mi sa che la poveretta casca male.

      1. Giuseppe Gallato Post author

        Ciao Micol, vedremo come andrà a finire nell’ultimo episodio. Sull’innocenza di Zorex non si discute, a un modo tutto suo di farsi giustizia. 🙂 Mi piace la tua scelta, ferrea, decisa! Secondo punto per il seguito A! 🙂

    13. Daniele Agosta

      Letto in un unico attimo… Finisco con le lacrime questo terzo atto. Un capolavoro sempre più intrigante. Io spero che finita questa storia ne venga fuori subito un’altra e un’altra… Perché leggerle mi rilassano e mi liberano la mente. Grazie all’autore per questo continuo piacere. Scelgo A.

      1. Giuseppe Gallato Post author

        Ciao Dany e grazie mille per il tuo entusiasmo, per me di fondamentale importanza! Sono contento che la trama ti stia prendendo sempre più e, soprattutto, che queste storie si rivelano essere un buon rifugio. 🙂
        Sei il primo a decretare la scelta: seguito A per te! 🙂

    14. Giuseppe Gallato Post author

      Ed eccoci al terzo atto… l’ultimo prima della grande fine! 🙂
      Come si concluderà la storia? Ma questo sta a voi deciderlo. Quindi armatevi di fantasia e… votate!

      Seguito A: La voglia di rivalsa porterà Esmerah a lasciare per sempre Swekeek, ricominciando così una nuova vita.
      Seguito B: L’amore che nutre Esmerah per Jeff è forte, pretenderà le sue scuse per poi ritornare alla vita di sempre.
      Seguito C: Determinata a non lasciare la città e a non subire più soprusi, Esmerah denuncerà suo marito alla milizia.

      Vi ricordo come funziona: in questa sorta di serie game, al termine di ogni episodio sarete voi lettori a scegliere di volta in volta come proseguire. Per farlo è semplice: basta scrivere nei vostri commenti il seguito desiderato. Potete anche motivare la vostra preferenza, immaginando quali conseguenze possa avere la scelta designata.
      Fra sette giorni, a partire da oggi, il seguito che avrà totalizzato maggiori preferenze determinerà il continuo della storia.
      Buona lettura e buon divertimento! 🙂