La Grande Battaglia 

Serie: Nel Buio della Notte Terza Stagione

Moo attese con ansia la notte della Grande Battaglia. Si sentiva pronto, forte. Il più forte. Era trascorso più di un anno dal suo ritorno nella foresta.

Si presentò alla radura in tempo per il Grande Raduno, sfidando il Vecchio con un ghigno che lasciava scoperti i denti. Desiderava che lui e il Capo Clan riconoscessero la sua presenza. Tutto il suo corpo esprimeva la tensione di quell’atteggiamento spavaldo, intimidatorio.

In una delle mani reggeva il “Coltello” con arroganza, sfidando chiunque ad avvicinarsi per primo. Nella sua mente immaginava lo scontro generale che ne sarebbe seguito. Era riuscito a decimare gli esemplari maschi in modo considerevole, tanto che solo un paio, compreso il Capo Clan, potevano rappresentare per lui degli avversari pericolosi.

Nonostante i suoi sbuffi e grugniti di sfida nella radura tutto sembrò immobilizzarsi. Il Capo Clan si avvicinò al Vecchio, cercando nel suo sguardo il consenso alla lotta.

Il Vecchio non distolse gli occhi da Moo: sembrò valutarlo con attenzione, fissandolo negli occhi per carpirne i segreti. Il suo ritorno aveva sconvolto ogni “linea” della loro gente, confondendo il Clan. Il Vecchio non aveva ancora compreso il motivo del cambiamento intervenuto in quello “Scarto”, ma desiderava scoprirlo. Ad ogni costo.

Il comportamento del “Diverso” lo aveva sorpreso, facendogli dubitare di ogni ricordo accumulato dalle generazioni che si erano succedute nei secoli. Se lo “Scarto” era riuscito a sovvertire l’ordine naturale, poteva farlo anche Lui. Bastava assimilare le conoscenze giuste: così, accadeva nel Clan.

Aveva deciso da tempo e aveva sperato che si presentasse al Raduno con la stessa forza con la quale Moo desiderava vincere la competizione. Il Vecchio aveva compreso che quella sarebbe stata la sconfitta del “Diverso”. Mai, sarebbe potuto diventare parte del Clan.

Diede il segnale convenuto al Capo Clan, che coinvolse il resto dei Suoi radunati in quel luogo: tutti assieme, maschi, femmine e non adulti.

Moo comprese con orrore di essersi sbagliato: i “Sentimenti” lo avevano tradito. Quella non sarebbe mai stata la sua Famiglia: nessuno di loro lo voleva.

Era stato uno sciocco, era in gioco ben più della sua sopravvivenza. Lo avrebbero attaccato in gruppo, senza eccezioni di sesso e di età: il boccone migliore sarebbe andato al Vecchio.

Non poteva permettere che i Suoi assimilassero le conoscenze acquisite dagli umani. L’ordine naturale ne sarebbe stato sconvolto.

Molti dei Suoi, contrariamente a lui, erano gelosi del ruolo che i Creatori avevano donato agli umani. Ora conosceva quella “Parola”: “gelosia”. Solo la forza del tabù radicata con forza nel loro cervello aveva impedito alla sua razza di sovvertire l’ordine imposto.

Se avessero conosciuto la verità, altri avrebbero infranto il tabù più grande: cibarsi delle conoscenze di un Senza Pelo. Moo lo aveva fatto senza danneggiare il piccolo: l’idea era nata dopo aver saputo dell’operazione di Nicolas. Per lui, quel gesto aveva avuto molti significati. Primo fra tutti il rispetto che provava per il bambino, simile a quello che i Suoi provavano per il Vecchio. Non aveva mai conosciuto qualcuno più coraggioso di Nicolas, ancor prima di cibarsene sapeva che il Cuore del cucciolo possedeva doti eccezionali.

I Suoi non si sarebbero accontentati di organi di scarto: avrebbero trovato più naturale un approccio violento. Doveva evitare che accadesse.

Moo si mise a correre.

Serie: Nel Buio della Notte Terza Stagione
  • Episodio 1: Il Luogo Grigio
  • Episodio 2: Il Piccolo Principe
  • Episodio 3: Estasi
  • Episodio 4: Divisi
  • Episodio 5: La Grande Battaglia 
  • Episodio 6: Uniti
  • Episodio 7: Epilogo
  • Avete messo Mi Piace2 apprezzamentiPubblicato in Narrativa

    Letture correlate

    Discussioni

    1. “Moo comprese con orrore di essersi sbagliato: i “Sentimenti” lo avevano tradito. Quella non sarebbe mai stata la sua Famiglia: nessuno di loro lo voleva.”
      Per me questo è il punto chiave? ❤️

    2. Ciao Micol, un episodio corto, ma parecchio significativo, perché viene svelato l’elemento che separa il clan di Moo dagli umani: I Sentimenti, qualcosa che viene percepito come potente e pericoloso, che può sovvertire l’ordine del clan. A questo punto mi chiedo se Moo abbandonerà per sempre il clan, o se l’ordine verrà sovvertito… Di certo c’è che Nicolas lo aspetta, e Moo tornerà da lui. La fine si avvicina, ma la curiosità è altissima. La svolta cupa che ha assunto questa stagione è davvero meravigliosa, mi piace molto! Un abbraccio! ?

      1. Ciao Tonino, come dici l’epilogo è alle porte. Chissà in quale forma si realizzerà la profezia della maga… 😉

    3. Bellissimo, siamo alla resa dei conti.
      Le idee dei sentimenti appresi, il tabù degli umani parzialmente tradito e il rischio che corre l’umanità se Moo dovesse soccombere sono fantastiche. Una serie tra le più originali e appassionanti.
      Spero che Moo alla fine abbia la sua vendetta almeno sul Veccio.
      Forza MOO!!!!!

      1. Ciao Alessandro. Ti ringrazio per aver amato questa serie fin dal principio. L’epilogo è alle porte 😀

    4. Ci stiamo avvicinando alla fine? Sembra proprio di sì. Certo che Moo si trova in un bel guaio. Il clan troverà un nuovo capo? Oppure la tragedia concluderà ogni cosa? Certo è che un legame di cuore sarà difficile da spezzare.?

      1. Ciao Dario, tutto si svelerà il prossimo episodio. Solo un po’ di pazienza e si chiarirà quale forma prenderà questo legame 😀