Letture correlate

Discussioni

  1. Le pene d’amore sono, a mio parere, un tema piuttosto noioso se non sviluppate all’interno di una storia e anche in questo caso lo scrittore ci deve saper fare per far si che chi legge non sia accompagnato fra le braccia di morfeo. Però tu hai saputo raccontarle in un modo tutto tuo, in maniera quasi poetica con parole che hanno un sapore antico e pesato e che non fanno annoiare ma destano attenzione.
    Quindi bravo, il lungo pensiero interiore si sviluppa bene, a volte esagerando un po’ sulle sensazioni provate ma questo forse legato più ad un mio gusto personale.
    Alla prossima lettura

    1. Grazie mille Raffaele, non immagini quanto mi faccia piacere ricevere commenti costruttivi e precisi come il tuo!! Comunque sì, in alcuni frangenti ho forse rimarcato un po’ troppo le sensazioni provate dal protagonista. Ho scelto di farlo in modo da esser certo che il lettore possa comprendere fino in fondo il dramma e la disperazione patiti dal protagonista. Capisco possa essere eccessivo per alcuni… ne farò tesoro. Grazie!!

    1. Grazie mille Daniela, ho apprezzato molto il tuo commento!
      È un racconto che ho scritto diversi anni fa e il primo che pubblico online. Non sono uno scrittore di professione e sono consapevole che sia un testo non esente da (molteplici) difetti, tuttavia mi fa davvero piacere sia stato in qualche modo gradito. Alla prossima e grazie ancora!