Edizioni Open

LibriCK Edizioni Open  COME FUNZIONA

© 2018  Edizioni Open – Regolamento Chi siamo

  • Ottobre 2016BergamoIl corridoio è anonimo e stretto, tutto deve essere neutro per contenere lo schifo che ci passa dentro, mi avvio verso il mio ufficio con l’unico pensiero di voler essere ancora nel letto con Be […]

  • Le grinze della pelle erano come vecchi pallini infeltriti di certi vecchi vestiti, sbucavano ad ogni getto di acqua addosso ed io diventavo come un abito pieno di grinze e non stirato, mi retraevo ed insieme […]

  • Se ne era andato un giorno qualunque di ottobre, e a me sembrava naturale che se ne fosse andato.Un amore che trova spontaneità nell’abbandonarsi è predisposto a scegliersi ma a non legarsi mai davvero nella p […]

  • Gianfranco era un giovanotto scorbutico, chiuso e poco propenso alle persone, aveva un rifiuto verso ogni essere umano, i più lo definivano un asociale apatico anaffetivo. Non tutti, però, sapevano che G […]

    • Un racconto che parla dell’emarginazione più dura, quella che parte quando si è bambini e tutto, in fatto di amore e fatto, ci dovrebbe essere dovuto… scritto bene, bravo!

    • Ciao Eliseo, benvenuto! Gianfranco è un ragazzo che ha sofferto il rifiuto a priori dei suoi compagni. È proprio vero che basta un incontro sbagliato da piccoli come il bambino alpha e poi può verificarsi una assurda reazione a catena per anni. Ottimo il simbolismo del liceo classico per “rintanarsi” in un nuovo e originale modo di essere, non scelto in questo caso da altri. Perchè il segreto è proprio cambiare strada verso la propria e trovare se stessi. Gianfranco ha scelto il fascino e gli insegnamenti di saggezza antica che scorrono come un fiume in piena in questo corso di studi. Inevitabile, amandosi di nuovo, trovare l’amore. Bravo!

  • Ad Akibahara l’aria sospira sempre di traverso come un ventre di animi che si agita durante il sonno, non è un caso. In questo paese niente lo è. Gli alti palazzi costringono i venti a percorrere un perfetto ret […]

    • Sempre bravissimo Francesco. Mi piace molto come scrivi, le atmosfere che sai creare. Si intuisce grande conoscenza dei luoghi e della cultura giapponese. Molto romantico il finale, la conquista della tenue e (apparentemente) fredda amata a qualsiasi costo! Scarpa dopo scarpa 🙂

      • Isabella ti ringrazio come sempre dei tuoi interventi che come una dolce armonia ristabiliscono equilibrio subito dopo aver pubblicato.
        È un piacere soddisfarti con il semplice uso della letteratura e dei suoi infiniti contenuti.
        ringrazio ancora Edizioni Open per le possibilitá che ci ha dato in particolare a me piccolo scrittore 😉 😉

    • Ribadisco, come @isabella ha già espresso, la meraviglia che crei nelle atmosfere.
      Ottima padronanza di una cultura non nostra in cui riesci, comunque, a far sentire ognuno di noi uguale nelle aspirazioni e nei sentimenti.
      Bravissimo anche in questo episodio!

  • Carica di più