Edizioni Open

LibriCK Edizioni Open 

COME FUNZIONA

  • Mi piacerebbe raccontare che il nostro incontro avvenne il primo giorno d’estate, con il sole che faceva da aureola ai tuoi occhi, mentre i miei piedi improvvisamente alati, mi trasportavano il corpo da una n […]

  • È un giorno di metà marzo, un giorno lucente di inizio primavera, e il dio delle maree è uscito dal suo ricovero per andare a pescare. È quasi mezzogiorno, il sole piega veloce, un’enorme nave da crociera passa […]

  • “Nessuno dovrebbe sopravvivere ai propri figli. Con i giovani al fronte, questo triste avvenimento colpisce duramente gli impotenti genitori, devastati da un amore immenso, infranto tanto ingiustamente. E’ per que […]

  • Era un racconto di un marinaio che aveva fatto naufragio ed era sopravvisuto alla furia violenta del mare per affrontare traversie incredibili in una terra selvaggia nel vano tentativo di tornare in patria.Dalla […]

  • Ore 10.30

    -Dove cazzo ho messo il cellulare –

    Impreco contro la mia perenne distrazione e me la prendo col gatto che mi taglia il passo. Vago per le stanze, salgo le scale fino alla mansarda, poi mi r […]

  • Un po’ di spazio tra gli incisivi sarebbe stato meglio o, in alternativa, un premolare mancante –  se avessi evitato di ridere in pubblico, chi mai se ne sarebbe accorto? – e invece, causa una pesante eredit […]

  • Dalla cucina proveniva un sibilo lento, affaticato; per le stanze del piano terra si distingueva un vago profumo di spezie dolci, di frutta secca. Il rumore si faceva a poco a poco più netto, ma non forte. […]

  • Era caldo, davvero un caldo afoso, torrido, soffocante.Una giornata di Giugno così bollente non l’avevamo mai sentita. Ne io, ne mia sorella Tulip, ne la mia matrigna Theresa. Mio padre era morto d’inverno, […]

  • C’era un tipo giù al porto che si faceva chiamare Clifford. Io lo conobbi che avevamo più o meno una quindicina d’anni, andavamo insieme a rubare le autoradio dalle macchine parcheggiate sul lungomare, dove quei g […]

  • Sono in coda alla cassa e mi cadono dieci centesimi dalla mano mentre cerco di afferrarne altrettanti dalla tasca dei jeans.

    Il bambino dietro di me, credendosi non visto, li raccoglie con veloce indifferenza […]