Edizioni Open

SERIE e LibriCK Scelti per Voi

SERIE e LibriCK Edizioni Open Come Funziona

  • Il commissario guardò l’orologio e realizzò che Lovisio era in ritardo. Dove si era cacciato, quell’ottuso d’un preposto? Si mise in bocca una mentina, perché da quando aveva smesso di fumare era come se avvertis […]

  • Lungomare di Tel Aviv, discoteca Dolphinarium 01-06-2001
    Cominciando a percepire la salita dell’ecstasy, Ariel si appoggiò alla recinzione esterna del locale, chiuse gli occhi, inalò l’aria carica di iodio e ric […]

  • Katy si mosse lentamente, nel tentativo di non svegliare Joy. Dormiva steso su un fianco, vicino al bordo del letto: la mano tesa era posata sul suo ventre.
    Dopo l’arrivo di Juana, Katy aveva iniziato a p […]

    • Finalmente torna Joy, il più figo. Bello vedere la complessità dei suoi sentimenti attraverso i colori che utilizza per dipingere. Micol come sempre ha delle soluzioni narrative molto interessanti. Non dico altro per evitare di ripetermi 🙂

    • Joi è veramente un personaggio molto interessante.
      Il passaggio che mi ha più colpito e che ritengo, forse, centrale in questo episodio è il seguente: “«Voi umani siete complicati. Sentite la necessità di dare un nome a tutto. I sentimenti non si possono dipingere. Ho provato a farlo ed è impossibile.»
      Una di quelle frasi da condividere sui social con scritto “cit Micol Fusca”.

  • Il rumore sordo del motore dell’astronave l’avrebbe portata al suicidio, Ripley ne era certa; la stanza tre metri per tre non consentiva di distogliere troppo l’attenzione vista la mobilia scarna: un letto e un ce […]

    • Episodio accattivante, non vedo l’ora che Ripley arrivi a destinazione per sapere che succederà. Al prossimo episodio.

  • Il ricordo di quei giorni era tanto dolce, quanto doloroso. Quei giorni trascorsi ad amarsi, senza pensare a null’altro, tralasciando i rischi e le conseguenze. Sofia credeva di esserseli ormai lasciati alle s […]

  • «Forza Roma, Professò», il solito e provocante saluto di Nando, il titolare del bar dell’istituto scolastico dove Gianfilippo insegnava. Un saluto provocatorio proprio a lui, laziale per tradizione familiare e fi […]

    • Bene, finalmente cominciamo a conoscere meglio il nostro Gianfilippo. Mi è piaciuta molto la parte della descrizione degli indigeni e dei forestieri, bravo Claudio!

  • Paladino era in viaggio verso la Terra. Aveva lasciato Atom Dum. Non era sicuro che se ci fosse rimasto, sarebbe sopravvissuto. Un po’ perché c’erano le anguille del fango, che lo avrebbero sbranato. Un po’ […]

  • 1
    La sveglia è suonata nel momento meno opportuno ed è in mille pezzi sul pavimento.
    Sono sotto qualcosa; mi sembra il soffitto di casa. Oggi inizia un’altra giornata del cazzo e non ho ancora risolto la fac […]

    • Ciao Raffaele. A me sta simpatico il povero lestrigone: va a finire che lo adotto e gli insegno ad amare i gatti… ehm, pardon, i draghetti piristicchio. Difficile risolvere tutti i problemi del mondo, compreso quello che ci inventiamo noi (comunque sono d’accordo con il barista).
      Spero che Micala abbia successo anche nel nostro, pur in scala ridotta. Comunque, aspetto altre avventure ad Altaja: magari, ci farai conoscere meglio il Professor Tony 😀

    • Ci saranno sicuramente altre avventure ad Altaja per Raf, Micala e il professore ed avremo modo di conoscerlo meglio perché è un personaggio molto più interessante di quanto possiamo credere: mi sono affezionato a questa strana megalopoli.
      Il giovane lestrigone Micala lo conoscerà meglio nelle prossime storie, come pure il simpatico lillipuziano che lavora al bar.
      P.s.: rileggendo non posso dare torto al barista.

    • Ciao Raffaele, mi hai accompagnato piacevolmente con questa serie che, per fortuna, si è conclusa bene😂😂😂! Ottima la chiusura, proprio quella che ci voleva😂😂😂 eppure con quelle riflessioni ci sarebbe da fare davvero un lungo discorso, ma è meglio ascoltare il barista😂😂😂! Spero di rivedere ancora il cinico professor Tony😁😁😁! Un saluto, a presto!

      • Il professore lo rivedrai sempre ad Altaja e scoprirai che non è un cinico, ma un personaggio assai particolare e interessante. Comunque già ora si evince che è un buono.
        Ho notato che il barista lillipuziano è risultato un personaggio simpatico: l’incontreremo di nuovo anche lui.
        Ciao e grazie per il tuo supporto.

  • Ormai non si separava più dall’immagine di Gigio Zucca. Ogni tanto la guardava, aspettandosi una piena confessione.
    Trascorsero alcuni giorni tra il serio e il faceto. Gigio ebbe parecchie cose da fare e non ci pe […]

    • Si avvicina lo svelamento del mistero di Gigio Zucca!

    • Ciao Emanuele, finalmente il mistero sarà risolto. Riesco a intuirne vagamente le forme, ma se così è, è davvero un colpo di scena. Attendo il prossimo episodio 🙂

    • Ciao Emanuele, forse ho intuito che fine ha fatto Gigio… il fatto che Gina non sia la madre di suo figlio mi suggerisce che… beh, è una bella storia, ottimamente tessuta, bei personaggi e la narrazione è godibile, almeno secondo me! Al prossimo episodio allora!

  • Tu, alzati, devi venire via con me.Chi sei?Non ha importanza questo. Io e te adesso usciamo da qui tranquillamente, senza dare nell’occhio.Dimmi solo se la tua arma è blu o rossa.Blu.Come mai, allora sei da so […]