Edizioni Open

SERIE e LibriCK Scelti per Voi

SERIE e LibriCK Edizioni Open Come Funziona




  • «Abbiamo il comando della nave. Bene!» constatò Paladino.«Ok. Bene. Ma come si fa a guidarla?» chiese isterica Supereva.«Donna, calmati» le intimò Paladino.Intanto la nave, la più imponente di tutta la flotta, […]

  • Io e lei invece, ci trasferimmo a Monreale, sempre in provincia di Palermo, ma per fortuna un po piu’ vicini al mare, e probabilmente sotto la definizione di contrasto nel vocabolario potresti trovare scritto M […]

    • Ciao Marco, sono contenta che la lettera che hai pubblicato abbia avuto un seguito. Potresti riunire tutto in una serie, così da consentire la lettura in una sola volta 😀 Hai saputo rendere bene le sensazioni del “mal di vivere”, l’alternanza di umori tipica di una persona gravemente depressa. Ora, attendo di conoscere il seguito.

  •                *                                                                    
                                                                                                                                  […]

  • “Vorrei ringraziare tutti voi per essere qui.”La sala cinema era ghermita di studenti e professori, seduti ad ascoltare il preside Adam Longfellow, mentre annunciava ufficialmente la ripresa delle attività scol […]

  • Ciao amore mio, sono io, tuo papa’ e oggi è Mercoledi primo Aprile 2020,un giorno qualunque ma di un periodo non qualunque, anzi è un periodo molto particolare del quale tu probabilmente leggerai nei libri di sto […]

    • Ciao Marco. E adesso? Scusa, ma mi hai lasciato con il desiderio di sapere tutto di questo padre, quasi fosse il mio. Il tuo racconto ha toccato diverse corde dentro di me, grazie alla capacità della tua scrittura di far nascere una profonda empatia. Attendo altre tue lettere 🙂

      • Ahahah Grazie mille, troppo buona.
        Sono estremamente sorpreso che qualcuno possa trovare la mia scrittura capace di far nascere empatia, per non parlare della sintassi…
        Ma mi sembrava un modo carino per passare queste giornate,e allora ho deciso di provarci!

      • ahahah grazie mille troppo buona.
        Sono piacevolmente sorpreso che la mia scrittura possa suscitare empatia in qualcuno,per non parlare della sintassi…
        Ma mi sembrava un modo carino per occupare queste giornate,e allora ho deciso di provarci!

      • Ahahah Grazie mille, troppo buona.
        Sono estremamente sorpreso che qualcuno possa trovare la mia scrittura capace di far nascere empatia, per non parlare della sintassi…
        Ma mi sembrava un modo carino per passare queste giornate,e allora ho deciso di provarci!

    • Potrebbe stare bene come inizio di una serie. Chissà cosa succederà dopo…

  • PARTE QUINTA – IL LIBRO (2/2)
    Diavolo se suonava, non ci voleva un genio a fare certi accostamenti.
    « Questo era il procedimento con il quale si caricava il fucile. » dice, mentre sfoglia le pagine.
    In quel sus […]

  • PARTE QUINTA – IL LIBRO (1/2)
    Professor Albert A. Jones, così recita la targhetta all’ingresso del suo ufficio. L’ho chiamato immediatamente, e mi ha dato appuntamento la mattina stessa. Busso alla porta, ed una […]

  • Davide stava caricando la sua famiglia e alcune cose ritenute indispensabili sul furgone che aveva trafugato nello scompiglio generale. Soltanto alcune ore prima si trovava al centro dell’inferno, alla stazione C […]

  • Odoravano di mare. I suoi baci avevano il sapido del mare. Ne avvertiva il caldo sapore. Dal fresco della pineta secolare, scorgeva quel mare di cui aveva patito tanto la lontananza. E anziché pensare al qui ed […]

    • Ciao Loredana,
      mi sono sentita trasportata in questo sogno sensoriale. Anche il tuo racconto profuma di mare!

    • Lory,
      Benvenuta su Open!
      Con il tuo racconto mi sono sentito proprio in riva al mare…ed ho rivissuto alcuni momenti intimi che solo il mare può regalare!
      Grazie ♥️

    • Molto bello il finale. Complimenti!

    • Bravissima Lory! Complimenti Roby

    • Ciao Loredana, mi è piaciuto questo tuo racconto fra il nostalgico e il malinconico. Anch’io sono riuscita a “sentire” l’odore della salsedine.

    • Ciao Loredana, il tuo racconto corre veloce come una brezza marina. E’ intenso, avvolgente e per certi versi amaro ma con una nota di speranza sul finale.
      Mi è piaciuta molto la frase “Odiava pensare che si stava trasformando nella malinconica donna di mezza età con lo sguardo perso nel passato e il cuore ingabbiato nella tristezza”, l’ho trovata molto bella.
      Alla prossima lettura…

    • Complimenti Lory! Uno scritto carico di emozioni
      Una fotografia di un istante che colpisce e lascia il segno!

  • Fioca penetrava la luce dalle rotte finestre, ormai un pallido ricordo di quelle che erano state un tempo; riccamente decorate da colorati mosaici, di cui ormai erano rimasti solamente cocci come piccole lacrime […]

    • Benvenuta! Si evince subito uno stile molto definito… e un gusto gotico ben radicato che, probabilmente, caratterizza molti lati di te. Sicuramente sei un’ appassionata di Poe: la descrizione del dolore in personaggi però depersonalizzati; e mostrati solo attraverso i simboli di neri e vorticosi sentimenti. Come primo approccio hai fatto un buon lavoro, sicuramente con il tempo affinerai lo stile e la padronanza delle tecniche di scrittura. In bocca alle tenebre mia cara!

      • Salve e ti ringrazio per la recensione. Ci hai preso in pieno, infatti posso definire Poe il mio amore letterario; uno dei pochi scrittori che riesce a farmi commuovere ogni volta. Mi rallegra il tuo commento e spero vivamente di affinare la mia tecnica che in questi miei diciott’anni di vita ha preso forma. Ti ringrazio ancora per l’infinita gentilezza e per la cura usate nelle parole. :*