Edizioni Open

SERIE e LibriCK Scelti per Voi

SERIE e LibriCK Edizioni Open Come Funziona

  • Trovarono un passaggio dove mille anni prima erano passati i Vichinghi: cinque minuti, non di più, ci misero a percorrere quel passaggio che arrivava in cima alle pareti di roccia a picco sul fiume e videro il […]

  • La situazione economico-sociale, per una serie di cause che sarebbe lungo descrivere, aveva portato alla crisi definitiva dell’Italia e dell’Unione Europea già fin dai primi anni venti del XXI secolo. Italia, Grec […]

  • Il Professor Domenico Del Santo lo fece semplicemente, perché amava l’ insegnamento ed amava non poco i suoi alunni. Era un argomento abbastanza lungo e voleva ricordarsi ogni parola senza sbagliarsi ed usare la […]

    • Buonasera.
      Questo è solo un piccolo accenno di un enorme ed infinito argomento, come l’ universo, molto interessante e molto accattivante!
      Un breve mio pensiero che scorre parallelamente all’ argomento, che ho appena raccontato
      <>.
      Demichelis Domenico in Arte Falco Hawk.

      • Scusatemi e perdonatemi, mi sono sbagliato e qui di seguito vi riscrivo il mio breve pensiero del mio primo commento <>.
        Demichelis Domenico in Arte Falco Hawk.

    • Bisogna ammettere che il Prof. Indi ci sa fare con i suo alunni. Argomento interessante

    • Prof abbiamo aggiunto una copertina per questo racconto in cui nozioni e calore umano dimostrano di potersi incontrare. Grazie!

  • [vc_row][vc_column][vc_column_text]

    Le Ucronie
    Avete mai sentito parlare di storie alternative? Cosa sarebbe accaduto SE:

    Dracula non fosse stato ucciso da Van Helsing
    Hiltler avesse vinto la […]

    • Esattamente quando tentavo di saperne di più in merito XD.

    • Bel laboratorio, confesso che ho iniziato a vagabondare nei meandri del mio cervello alla ricerca di qualche idea. Io, cosa avrei scritto? Devo pensare al lab in sospeso, il 4, ma non è detto: in futuro potrei mettermi alla prova. Il caffè del mattino ha aperto qualche spiraglio di movimento 🙂

      • Ciao Tiziano, se tutto va bene pubblicherò la storia per il lab 4 entro domenica. L’Ucronia mi attira, volevo chiederti se è possibile sviluppare il concetto basandosi su una “pseudo” notizia storica mai accertata come l’incidente di Roswell. Mi pare di capire dall’esempio di Dracula che sia possibile, ma non ne sono sicura.

      • Si si, l’esempio che hai fatto mi sembra possibile…mi metto in attesa!

      • Micol questo Lab è assai complesso, anche per questo non ha una scadenza. Finora pochi autori temerari hanno osato approcciare (tra cui il grandissimo @tamborini_emanuele_augusto ). Sono certo che anche tu saprai inventare una storia delle tue, intanto però non lasciarti sfuggire il Lab di Aprile!

    • Ma il laboratorio è ancora in atto? Stuzziaca anche me l’idea di una storia ucronica (che parolona, si può dire? ) Intanto inizio a pensarci…

      • Ciao Lorenza, questo sulle ucronie è un Lab permanente. È tra gli esercizi mentali più complessi quindi hai tutto il tempo che vuoi, spero parteciperai! 🙂

    • Questa cosa la scopro solo adesso! Chissà che non mi venga in mente un bel (si spera) librick!!!😎😉

    • Wow! Mi ispira parecchio! Ho già qualche ideuzza da restarci secchi! XD

    • Ecco che ricompare il tarlo nella mia mente… “Ucronie” e come il canto dell’Amarok non mi da tregua 😁. Conosco un unico modo per liberarmi da questa maledizione: entro fine mese La Chiesa del Nuovo Avvento dominerà il mondo!

    • Ciao Tiziano,
      non puoi creare tarli estivi così… 😁 vediamo se questa idea farà esplodere il mio lato oscuro. Preparatevi ad un mondo che forse non vorreste mai vivere 😆

  • Esiste un limite invisibile che divide coraggio e paura, esso è composto da un oceano di sensazioni in continuo contrasto tra di loro poiché appartenenti a mondi talmente differenti che è quasi impossibile un […]

  • Riflettevo sulla mia vita, sugli ultimi accadimenti che ho vissuto e mi chiedevo: cosa fa star bene davvero la gente? Cosa la rende soddisfatta, cosa dona sicurezza, gioia, in generale? Non dovrebbe di certo esser […]

    • L’ho letto in due tempi, sono stato interrotto…anche questo è bello forte e cupo, ma lascia, se non altro, intravedere degli spiragli. Un altro mondo è possibile. Poco prababile, ma possibile. Grazie Stefano!

    • Un altro sfogo dirompente, in un caldo pomeriggio di maggio. Non si esce alleggeriti da questa lettura (d’altronde, chi l’ha detto che la letteretura ha lo scopo di alleggerire o intrattenere?). Per il prossimo LibriCK di Stefano, che la redazione aspetta con ansia, sarebbe bello intravedere una trama e dei personaggi. Ma se questo è lo stile che piú ti mette a tuo agio va benissimo cosí, quello che conta è scrivere e grazie per averlo fatto.

    • Grazie infinite Stefano, non vediamo l’ora di leggere altre storie! 😀

    • Ciao Stefano… vorrei commentare il tuo “racconto” e spero non ti dispiaccia se ho virgolettato la parola. Effettivamente il sapore non è di racconto, poiché manca di trama, intreccio e personaggi, ma questo non toglie spessore a un brano di attenta e sensibile scrittura. Purtroppo già da piccoli ci insegnano a fare le classifiche dei buoni e dei cattivi e poi crescendo ci accorgiamo che i cattivi sono “altri”… è interessante entrare dentro le riflessioni di uno scrittore, sono importanti per costruirci l’immagine interiore dell’uomo che scrive. Hai una bella penna e quindi spero di leggere altre cose tue… 🙂

  • Passeggiando sul Lungotevere, con gli occhi all’insù, si possono percepire le vibrazioni di un’eco che dal passato torna e risucchia oltre ogni rumore del presente.
    Venendo da Nord, sul lato destro della stra […]

  • I demoni invisibili stavano danzando nel bel mezzo del bosco, intorno al corpo esanime di una ragazza senza nome, cantavano canzoni oscure e dalle note cupe di cui era percepibile solo il lontano sentore di […]

  • [vc_row][vc_column][vc_column_text]
    Argomenti trattati

    L’importanza di un booktrailer
    Concetti teorici
    Dove prelevare filmati per un booktrailer
    Dove trovare la musica
    Software per il montaggio […]

  • Londra abbondava di gente seria e di nebbia quel giorno e, Peter, fissava dalla finestra quell’ enorme marasma di fugaci figure un po’ felici e un altro po’ malinconiche, le osservava in silenzio come se vives […]