Lascia passare

Mentre la gente passa tu sei seduta sui gradini dell’ingresso e chissà se mangiare quella mela ora ti consola. Ad ogni morso che dai guardi i fiori che sono nati tra il cemento del marciapiede, se ce l’hanno fatta loro a crescere dove sembrava impossibile allora puoi farcela anche tu. Gli appunti che hai sulle ginocchia ormai fungono solo da comodo tavolino su cui poggiare i gomiti. Un messaggio inviato, una risposta che non farà mai brillare i tuoi occhi. Ti ripeti di stare calma, alla fine si tratta soltanto di un’esame, non serve preoccuparsi adesso.

La gente passa e tu passi le dita tra i capelli. Dovrà pur esserci un motivo per cui tutto gira storto, forse a causa di quella volta che hai trattato male un tuo corteggiatore. Sì, deve essere questa la spiegazione. La prossima volta sarai più gentile e le cose andranno meglio, ma poi ti ricordi di non aver preso gli occhiali da sole. Pensi a quando ritornerai a casa dopo l’esame, in macchina, con il sole negli occhi e gli occhiali che hai dimenticato sul comodino.

È una bella giornata, starsene lì al sole è stata davvero un’ottima idea. Un’ape passa lentamente da un fiore all’altro, mentre a te quel momento di pace sembra passare troppo velocemente. Ora ti senti quasi pronta per entrare, manca solo un attimo per mettere apposto le informazioni. Provi a fare un’ordine mentale di ciò che hai studiato, soprattutto pensi alla fatica che hai fatto per riuscire a concentrarti quando avevi in testa mille cose. Tu sai che non è stato affatto semplice studiare, troppe cose da fare: le serie tv, le uscite con le amiche, le prove di danza. Quanto è stato bello. Non hai trascurato niente e comunque sei riuscita a portare a termine tutto e a prepararti per questa mattina.

Tenti ancora di mordere la mela, ma è finita. Ragazzi e ragazze iniziano ad uscire alle tue spalle e ti passano d’avanti. Metti apposto gli appunti, ti alzi e ti confondi tra di loro. Senti dire che per qualcuno l’esame era troppo difficile, per altri durava troppo poco, per fortuna a te è andato benissimo.

Avete messo Mi Piace2 apprezzamentiPubblicato in Narrativa

Letture correlate

Discussioni

  1. Bello il racconto e belle tutte le immagini che descrivi, rendi benissimo l’idea di quando un pensiero fisso ti gira per la testa tanto da non accorgerti di quello che fai o che ti accade intorno, gli occhi sono aperti ma non si vede niente davanti.
    Alla prossima lettura.

  2. Mi è piaciuto molto il tuo librick perché mi sono da subito immedesimata nella ragazza e per uno scrittore è importantissimo che i lettori si immedesimino nei personaggi. Inoltre ho trovato il racconto è piacevolmente scorrevole, bravo!