L’INGANNO

Paul Kenner  è un ragazzo molto sicuro di sé. Ha una bella casa, una famiglia che lo ama e tante ragazze che gli fanno la corte. Paul ha sempre vissuto nel lusso invidiato da chiunque. 

Paul, in realtà, ha un rapporto conflittuale con la sorella Kate, una ragazza ribelle che non segue le regole e che da sempre ha vissuto la vita a modo suo. Frequenta cattive compagnie infischiandone di tutto quello che le dicono i suoi genitori.

Paul e Kate hanno pochi anni di differenza, nonostante ciò non sono  mai riusciti a trovare alcun interesse in comune. Sono effettivamente troppo diversi.

Il tempo passa e Paul si allontana sempre di più da sua sorella. Ormai sono come due sconosciuti. Paul va a lavorare in un’altra città, mentre Kate, essendo disoccupata, rimane a vivere con i suoi.

D’estate però, Paul torna sempre a trovare la sua famiglia e quell’anno decise di portare anche Emily, la sua nuova fidanzata. In apparenza, i giorni scorrono tranquillamente, Kate sembra non dare problemi ed Emily è stata accolta molto bene dalla famiglia di Paul.

I vicini impiccioni, non vedendo da qualche giorno uscire da casa i coniugi Kenner, si preoccupano e vanno ad indagare. Kate alla domanda specifica su che fine avessero fatto i suoi genitori, risponde che sono partiti per una vacanza e che non torneranno prima di due settimane.

Passano le due settimane e dei coniugi ancora nulla.  Paul,  che nel frattempo è tornato nella città dove vive, viene informato di ciò e decide di tornare nella villetta di famiglia per capire cosa stesse accadendo. Insieme a Kate provano a telefonare ai loro genitori, trovando però sempre il telefono staccato. Il mistero si infittisce. Che fine hanno fatto Jenny e Luke Kenner?

Paul e Kate, uniti per la prima volta, fanno la denuncia di scomparsa e subito dopo iniziano le ricerche.  La polizia si reca nei posti dove, secondo Kate, i due sarebbero andati in vacanza, ma di loro nessuna notizia. Continuano a trascorrere i giorni e si inizia a temere il peggio.

La prima ad essere indagata è proprio Kate che non ha mai avuto un rapporto amorevole con i suoi genitori. Fin da subito, la ragazza si dichiara innocente, affermando che il giorno della scomparsa non si trovava nemmeno a casa. Paul, avendo un’alibi di ferro non viene messo nel registro degli indagati.

Durante una perquisizione, gli inquirenti trovano delle macchie di sangue nel seminterrato della villa e vicino ad esse un coltello. Poco dopo scoprono che si tratta del sangue di Luke, il padre di Paul e Kate e sul coltello trovano le impronte di Kate. A quel punto la donna viene ufficialmente arrestata. Ma qualcosa non torna. Dove stanno i corpi dei coniugi? Perché Kate li avrebbe uccisi? 

Paul, nonostante tutto dice di credere all’innocenza della sorella, ma vuole vederci chiaro. Dove si trovava quella sera? Kate ha detto ai suoi avvocati di essere andata a fare un giro con la macchina, ma nessuno può testimoniarlo perché era sola. Si continua ad indagare ed a cercare i corpi. Passano i mesi, nessuna novità. Fino a quando, un bel giorno un pastore che stava portando le pecore al pascolo, telefona alla polizia dicendo di aver trovato all’interno della sua terra due corpi privi di vita.  Sono proprio quelli di Jenny e Luke.

Come ci sono finiti li? Perché Kate avrebbe deciso di sbarazzarsi in questo modo dei genitori? Qual’è il movente? Messa alle strette Kate confessa tutto, affermando che, durante un litigio, il padre le ha detto di trovarsi un lavoro e andarsene di casa. A quel punto Kate ha ucciso prima il padre con una coltellata e poi la madre con una botta in testa. Dopodiché li ha caricati in macchina e li ha portati nella terra sperduta del pastore.

Il caso si chiude, Paul eredita tutto e va a vivere con Emily nella villa di famiglia. Gli anni passano, i due si sposano per poi divorziare poco  dopo. La donna, ormai sovrastata dai sensi di colpa, confessa tutta la verità. La sera dell’omicidio, lei e Paul tornarono a casa dei coniugi Kenner per mettere in atto il loro piano diabolico. Ucciderli e far ricadere tutta la colpa su Kate. In questo modo, Paul avrebbe preso qualunque cosa e si sarebbe liberato di quella sorella tanto odiata. Quest’ultima, minacciata dai due fu costretta a stare al giorno altrimenti, a detta loro, avrebbe fatto la stessa fine.  Paul ed Emily vengono arrestati, mentre Kate è finalmente libera di rifarsi, in un modo o nell’altro, una nuova vita. Paul, il ragazzo modello considerato da tutti come un esempio da seguire, in realtà nascondeva una mente criminale, ed ha trovato in Emily la compagna perfetta per portare a termine questo macabro omicidio.

Avete messo Mi Piace1 apprezzamentoPubblicato in Narrativa

Letture correlate

Discussioni

    1. Ciao Micol, in realtà sia questa che l’altra sono due storie che ho scritto tutto d’un fiato e mi rendo conto che non risultano molto articolate. Proverò sicuramente a fare di meglio in seguito ☺️