Felicitas

30 giugno 2017

Episodio 2 della serie: La terza via

Mohamed, Ibrahim, Abdullah. Questi i nomi in codice delle prime tre versioni dell’IGS sviluppate in gran segreto dai Servizi Segreti dell’Arabia Saudita, degli Emirati Arabi e dalla CIA. Tre versioni hackerate e crackate dell’originale sequenza, un lavoro grossolano, pieno di bug, per niente duttile, ma soprattutto, al momento, inutile. Nessuno di questi sistemi era in […]

Humanitas

26 giugno 2017

Episodio 1 della serie: La terza via

Non si vota più da un pezzo, a questo mondo. A partire dall’India, la prima nazione che ha introdotto il sistema informatico di governo, quasi tutto il resto del mondo si è adeguato. Fine della corruzione, fine delle clientele, delle lotte alle poltrone, delle tangenti: tutto quello che si può immaginare di negativo, con degli […]

L’umana indifferenza

20 giugno 2017

“Nessuno dovrebbe sopravvivere ai propri figli. Con i giovani al fronte, questo triste avvenimento colpisce duramente gli impotenti genitori, devastati da un amore immenso, infranto tanto ingiustamente. E’ per questa ragione, che la Hypnos Farmaceutica consente a tutti i padri e le madri, di poter ricongiungersi con i propri cari, con un dolce suicidio assistito. […]

Fenomenologia della ridondanza 

16 giugno 2017

Dalla cucina proveniva un sibilo lento, affaticato; per le stanze del piano terra si distingueva un vago profumo di spezie dolci, di frutta secca. Il rumore si faceva a poco a poco più netto, ma non forte. Qualche passo di una scarpa col tacco, lento, pesante, lo strusciare della suola, un cigolio appena accennato. La […]

Il mostro sotto al letto

12 giugno 2017

Era caldo, davvero un caldo afoso, torrido, soffocante.Una giornata di Giugno così bollente non l’avevamo mai sentita. Ne io, ne mia sorella Tulip, ne la mia matrigna Theresa. Mio padre era morto d’inverno, però. Era freddo, ma non pioveva; quelle giornate col cielo bianco e con l’aria che fende gli zigomi, di quelle perfette per […]

XXVIII emendamento: Colpevole fino a prova contraria

12 giugno 2017

C’era un tipo giù al porto che si faceva chiamare Clifford. Io lo conobbi che avevamo più o meno una quindicina d’anni, andavamo insieme a rubare le autoradio dalle macchine parcheggiate sul lungomare, dove quei gonzi dei bagnanti domenicali, erano troppo spensierati per stare a guardare quello che facevamo noi, quelli dei quartieracci, vicini ai […]

Michele Simonetti

Foto del profilo di Michele Simonetti

@michelesimonetti

attivo 5 mesi fa
scrittore