Agostino

14 dicembre 2017

Eri di una bellezza insensibile. Alla luce del glicine, nella tua poltrona cuoio e quell’odore come di cedro, legno di palco intriso di parole. Agostino, avevi la grazia che si posa su chi raramente nella vita coglie il logos. Eppure avevi una tua anima pop che neanche disdegnavi. Potevi stare tra gli anarchici di Whitechapel […]

Attesa (Concetto spaziale)

8 dicembre 2017

Uno strappo, una lacerazione. Uno sfregio celestiale. Ecco cosa sentì lei in quel preciso momento: un bisturi, una fessura lungo la schiena del cuore, un segno netto preciso irriguardoso. Ma neanche un po’ di sangue, quello no. “Ho la mia vita con un’altra che mi ama, che non mi mette dietro a nulla”: ecco il […]

Amy (11 settembre)

30 novembre 2017

Non è neanche l’ultimo istante, è qualcosa di più, e’ compatto compresso. E sono qui e parlo con la torre di controllo. L’ultimo contatto, la torre di controllo: dovrei sintetizzarla così la fine della mia vita?  E poi ci sei tu che mi stai dicendo qualcosa in una lingua che neanche conosco e cristo  dovresti […]

Concept #1 – Turner (un tradimento) 

14 novembre 2017

La pioggia scendeva sincera e generosa. Mille piccole mani, inconsuete e giovani, a stropicciarle minuti e fretta. Mai sazie, sinuose, sollecitavano steli incantati inerpicati tra i suoi pensieri. Giù per Margate avrebbe trovato la strada più breve. In cerca della sera avrebbe consumato erba e fango, immense distese di vuoto e smeraldo. Pioveva come la […]

Di ogni giorno che non è il mio 

31 ottobre 2017

Sempre lo stesso orizzonte. Perchè da quella panchina le ore non cambiano mai angolazione. Alberi, scivoli, altalene. Semmai i suoni, quelli sì cambiano. Voci di mamme, papà. Voci declinate in anni max 6. Bambini, insomma. Quelli degli altri, che lei guarda, ascolta, accarezza. Bambini che non obbediscono quasi mai, piangono, più spesso ridono. Per mano […]

Aborto spontaneo
Miscarriage

21 ottobre 2017

Avevo pensieri densi e quasi impertinenti quella sera. Ad interromperli solo il suono familiare e duro di quelle parole, flesse e occlusive, che arrivavano dalla strada. L’acciaio sassone di un idioma che sapeva cullarmi come una madre. Mi confortava quell’etimo tronco ma duttile, era un ‘’come back home’’ segreto che rimava col mio codice lessicale […]

Il momento era tutto
Il momento era tutto 

28 settembre 2017

Mio padre aveva gli occhi azzurri. A lungo di lui ho ricordato solo questo, forse perché era la dissonanza evidente di tante, troppe cose in comune con te. Morì in un giorno qualsiasi di novembre e io ricordo un taxi sulla Salaria, una musica come tante alla radio, corsie di ospedale e silenzio. Quel giorno […]

Il resto conta
Il resto conta 

20 settembre 2017

A volte desidero interminabili file alle casse. Per non pensare.  Spesso sogno 2×3 che durano intere stagioni, prodotti scaduti ridati in pasto con etichette pirata, carrelli di merce avariata spediti a casa  di famiglie senzatempo. Famiglie affamate di tutto. Spesa, maledetta spesa. Ogni giorno a farne i conti, scontrini così pieni di roba e cifre […]

ospedale
Caramelle

11 settembre 2017

Aveva una mano piccola. Segreta, bianca. Colorava attento a non andare oltre i contorni della cose. Un aquilone, un sole, un mare. Il cielo quello limiti non ne aveva e con lui poteva divertirsi, andare oltre, sconfinare in blu, celeste, anche viola se proprio voleva. Le matite quasi tutte consumate, sparse sul letto. Bianco come […]

D’ agosto, le more e la polvere 

9 settembre 2017

L’odore del sangue non è qualcosa che si spreme dal nulla. Arriva. E non sai quando. Arriva. Anche presto a volte. Magari con le more e la polvere. Come un pomeriggio d’agosto. Che magari stai sotto un albero e non vuoi stare con nessuno. E nessuno sta con te. E hai 17 anni. Nonpensare. Ho […]

Maeb

Foto del profilo di Maeb

@tiziana_torrisi

attivo 1 giorno, 10 ore fa
scrittore