Piani per il futuro

Serie: Non ha ancora un titolo

“Mi sembrate sorpreso Andrik, ma avrei dovuto immaginare che Sonja non avrebbe certo riferito a vostro padre le sue gesta, ed è stata anche abbastanza fortunata da non attirarsi la rabbia di nessuno che poi potesse denunciarla a Saimo di Rixa; i resoconti di ciò che è avvenuto sono giunti solo alle orecchie di coloro che erano realmente intenzionati ad accettare la sfida rappresentata da Lady Sonja di Rixa, consci delle possibilità di sconfitta. Quando vi ho conosciuto un anno fa al torneo di Closk, non potete immaginare la mia felicità nell’apprendere che eravate il fratello della famosa Lady! Ovviamente la vostra abilità nei tornei era il motivo fondamentale per il quale vi volevo al mio fianco durante i giochi pertanto non vi ho detto niente dei miei personali interessi verso vostra sorella, perché vedevo che non provavate per lei un’eccessiva simpatia e forse avreste rifiutato la mia offerta e addirittura temuto che avevo solo intenzione di utilizzarvi per la vostra parentela con lei, cosa che non era vera! L’amicizia che ci lega mi ha però permesso di ottenere un occhio di riguardo da parte di vostro padre circa la possibilità di sposare Lady Sonja ed ora dopo diversi mesi di trattative con lui eccoci a poco tempo dallo scambio delle promesse ufficiali. Ora spero mi perdoniate per avervi taciuto questa parte dei miei progetti. Non sono innamorato di lei, il mio interesse è finalizzato al mero prestigio che mi conquisterò quando riuscirò nel mio intento e così a renderla pienamente mia, ponendo fine ai suoi continui attacchi all’orgoglio maschile. Devo però confessarvi che un poco mi affascina quella ragazza che vuol sembrare più grande di quel che è e che non porta rispetto a nessuno, nemmeno per i famigliari…” “Accetto le vostre scuse duca, e vi capisco. Non siete il primo che scopro affascinato da Lady Sonja. Anche quando, come vi ho scritto, mia sorella si prese gioco di me nel padiglione, dopo averle gridato contro, mi girai e vidi tutti i soldati guardare verso il punto dove era sparita con uno sguardo stupito e attratto insieme. Pare proprio che la mia sorellina sappia farsi desiderare! È questo che me l’ha sempre resa odiosa, la sua capacità di contravvenire ad ogni regola di corte e ad ogni imposizione dell’etichetta, ma al contempo riuscire a farla franca mantenendo invariati i propri privilegi e, anzi, solleticare l’attenzione proprio di coloro che non si fa scrupoli ad offendere. Inoltre mia madre l’ha sempre protetta dalle ire di mio padre riuscendo a evitarle ogni tipo di punizione. E tutto ciò solo perché è donna, giovane e carina, nessuno si preoccupa di me né delle mie necessità, solo ordini secchi e punizioni per ogni minimo errore…” Dopo qualche attimo di silenzio, imbarazzato per essersi lasciato prendere la mano da quello sfogo nel quale aveva esplicato le cause del suo rancore verso Sonja, Andrik, con un colpo nervoso di tosse, riprese: “Ed ora? Cosa intendete fare?” “Avevo intenzione di chiedere a vostro padre il permesso di portarla via, circa due mesi. Sapete ho un castello nel ducato di Gibi e lì molte volte mi ritrovo con i miei amici, le amanti e varie donne del luogo, così pensavo di recarmi là con lei e invitare qualche amico con concubine e serve. Sarebbe spaesata in un luogo che non conosce e faticherebbe di più a fuggirmi, inoltre capirebbe chi sono e quale è il suo ruolo, iniziando ad abituarsi a gite che saranno frequenti, spero, negli anni a venire. Certo per realizzare ciò debbo chiedervi di intercedere a mio favore presso vostro padre… Che ne dite Andrik, pensate sia fattibile?” “Vi aiuterò di certo Freaish, la trovo una buona idea e non penso che mio padre vi intralcerà, lasciate fare a me e lo convincerò! Una volta che sarete a Gibi, comunque andrà, la piccola duchessa imparerà che gli uomini non devono rispetto alle donne, ma è il contrario, se non per voglia almeno per timore!” I due giovani scoppiarono a ridere di colpo quasi ingozzandosi con il pane che stavano mangiando. Sonja, dopo aver loro augurato ben volentieri di strangolarsi, si alzò e, correndo, tornò nei suoi appartamenti, all’interno dei quali cercò fugace rifugio da ciò che le stava accadendo.

Serie: Non ha ancora un titolo
  • Episodio 2: Rivelazioni
  • Episodio 3: Sonja
  • Episodio 4: Rivalità
  • Episodio 5: Novità
  • Episodio 6: Conoscenza
  • Episodio 7: Piani per il futuro
  • Episodio 8: Partenza
  • Episodio 9: Viaggio
  • Ti piace0 apprezzamentiPubblicato in Narrativa

    Letture correlate

    Discussioni