Che cosa desideri?

Serie: Il Desiderio

  • Episodio 1: Che cosa desideri?
  • Episodio 2: Schiava I

– Dimmi bambina, che cosa desideri?

le due figure davanti a lei erano fin troppo vere per essere delle allucinazioni dovute alle droghe, no nemmeno nei suoi sogni gli dei erano così meravigliosi, così diversi da tutto quello a cui era sempre stata abituata. Cadde in ginocchio e il tintinnio delle catene rimbombò nel buio della notte, non appena le ginocchia toccarono il terreno della cella con poca grazia il contraccolpo le fece ricordare tutto quello era successo poco prima. Ma si rifiutava di piangere, no oramai non poteva più permetterselo, non per la tristezza almeno, nemmeno per la paura o il terrore.

– Voi siete … bellissimi. Io, io credevo che gli dei non esistessero in posti come questi. Loro lo ripetono sempre, anche chi arriva qui lo dice. Nessun Dio qui, nessuna magia, nessun desiderio.

Le due figure, così diverse l’una dall’altra, sorrisero. La donna allungò la mano verso di lei e immediatamente tutto il dolore, che mai l’aveva lasciata per anni se ne andò, insieme alle ferite e ad alcune delle ferite. Una grossa lacrima le solcò la guancia, subito seguita da un’altra e poi un’altra, fino a che non si ritrovò per la prima volta dopo anni a piangere silenziosamente. Ne aveva solo sentito parlare, Magia che curava il corpo, nessuno in quel posto sprecava magia per curare persone come lei. Il suo petto si scaldò in un’emozione che non si ricordava nemmeno di riuscire più a provare, non dopo la morte di quello che considerava come un fratello maggiore. L’uomo si fece più vicino e le prese il viso tra le mani, subito quella sensazione di calore di espanse in tutto il corpo, una sensazione di pace e serenità che mai aveva provato la inondò, facendo aumentare le sue lacrime, l’uomo non disse nulla ma si ritrasse con espressione colpevole. Lei scosse la testa alzandosi in piedi.

– No, le mie lacrime sono di felicità. quelli come me non possono permettersi di versare lacrime per il dolore, sarei perennemente piangente e questo non piacerebbe ai padroni.

Le due figure allora sorrisero, l’uomo dorato dagli occhi forti e saggi e la donna bianca con lo sguardo intelligente e oscuro, entrambi con una corona in testa, vestiti preziosi e la pelle talmente perfetta da sembrare marmo. I due le posero la stessa identica domanda.

– Dimmi bambina, Che cosa desideri?

– Io, io non lo so. 

Indicò la cella e le catene con le sue braccia ora prive di lividi.

– Io conosco solo questo da quando ho memoria, conosco la morte, il dolore e la sofferenza, so che cos’è la cattiveria e la crudeltà. Sono una schiava senza desideri, senza pensieri che è sa fare solo quello che il suo padrone le chiede di fare. Non so nemmeno che cosa vuol dire desiderare qualcosa. Però anche se è probità e mal vista sono sempre stata curiosa. Curiosa di sapere che cosa prova a non essere me, curiosa di sapere che cosa vuol dire essere umano, libero, capace di prendere decisioni.

Fissò l’uomo e la donna, negli occhi tutta la disperazione accumulata in quei quindici anni.

– Vi prego, vi prego vorrei provare che cosa vuol dire essere felici, non importa se in cambio devo darvi la mia vita, tanto questa non può comunque definirsi tale.

L’uomo e la donna la guardarono negli occhi e insieme annuirono.

– Noi siamo Re e Regina, Dei misericordiosi che hanno deciso di darti il potere per far avverare il tuo desiderio. Bada bene bambina, noi possiamo darti il potere e la possibilità, ma questo è tutto. Sta a te e te soltanto l’artefice del tuo destino. Quello che ti sta per accedere sarebbe successo comunque, ma ti abbiamo osservato e crediamo di aver visto in te qualcosa che non vedevamo da molto tempo. Come per tutti gli altri tutto quello che ti chiediamo e quello di usare i doni nel modo che per te e solo per te è il migliore. Speriamo di aver fatto la scelta giusta.

Prima che riuscire anche solo a dire grazie, le mane dei due dei si posarono sulle sue guance, entrambi le depositarono un bacio all’altezza del cuore, poi si ritrovò a cadere nel buio mentre il suo corpo bruciava.

Serie: Il Desiderio
  • Episodio 1: Che cosa desideri?
  • Episodio 2: Schiava I
  • Avete messo Mi Piace2 apprezzamentiPubblicato in Fantasy

    Letture correlate

    Discussioni

    1. Vedo con piacere che è l’inizio di una serie!
      Ora però sono curioso anche io: chi è questa bambina? e chi sono le due divinità? perchè hanno deciso di comparire proprio a lei e di offrirle un desiderio? e niente, mi metto in coda per il prossimo episodio! 🙂