Desideri infantili

Serie: Il sangue del mito #2STAGIONE

Vide Bird crollare con Jack, facilmente come se nulla fosse. I tre agenti decisero di interrompere i sospetti verso Simon. L’auto fu ritrovata nella zona dove perì Dan. Sotto decisione di Hope raggiunsero la vettura solo loro tre e da lì si divisero.

La detective seguì delle tracce fino ad una casetta isolata.

Estrasse la pistola e buttò giù la porta. Hope avanzò con l’arma tesa.

Kalw: Finalmente sei arrivata.

Hope: Sappiamo chi sei e…

Kalw: Sei venuta da sola, pessimo errore, potevi aspettare i rinforzi.

Hope: So cosa sta accadendo, hai convinto Kalw a fingere un rapimento, Haret lascialo andare.

Vide l’assistente di Dan emergere tenendo come ostaggio Kalw.

Hope: Lascialo andare.

Haret: Oppure?

La detective estrasse un fascicolo e lo aprì gettandolo ai piedi dei Haret. Vide Kalw liberarsi e l’altro piegarsi in avanti rigurgitando e bianco cadaverico.

Jack e Miranda irruppero nell’appartamento allibiti.

Più tardi.

Vide i due sedersi dinanzi Clarissa e Simon.

Hope: Devo dare le spiegazioni.

Simon: Sembra tutto molto insensato.

Miranda: Parliamo di qualcuno abile, un serial killer con il complesso di Dio probabilmente.

Hope: Haret era ossessionato da se stesso, una terribile fobia per il sangue fin da piccolo. Una paura che l’aveva ironicamente portato a lavorare in un ambito sanitario. Amico di Dan ma invidioso di ciò che non poteva comprendere. Chris Gels l’aveva sconvolto a tal punto da renderlo ossessionato riguardo il sangue. Non ha mai ucciso nessuno ma bramava sapere di esserne la causa.

Clarissa: Abbiamo rinvenuto computer e dispositivi nascosti, comunicava procedure e metodi su come attuare omicidi simili. Ha istigato e manipolato gli assassini.

Hope: Mi ha minacciata e sapevo benissimo non mi avrebbe sgozzata proprio a causa della sua fobia.

Simon: Allora Dan, Mark e colui che ha manipolato Samuel sono persone differenti?

Hope: Haret è stato utilizzato dal reale serial killer.

Jack: State delirando? Abbiamo in custodia…

Hope: Bird per il primo stupro e Haret per la manipolazione degli assassini. Tuttavia vi ricordo che all’inizio c’erano due serial killer.

Miranda: Uno che stuprava ed uccideva, un altro che uccideva ispirandosi alla mitologia. Del primo avevi accusato Kalw e poi William, entrambi innocenti evidentemente. Ma ciò è successo anni fa, poi abbiamo pensato che esso fosse diventato il killer che si ispirava alla mitologia.

Hope: Bird ha ucciso e violentato la prima donna, tutte le altre sono state vittime della medesima persona. Un individuo che ha anche contattato Haret ed assieme a lui ha manipolato le indagini e gli assassini ispirati alla mitologia.

Jack: Cosa state dicendo?

Miranda: Questo…

La videro estrarre un registratore.

“Sentimi bene Bird, se non vuoi vedere la tua bella mogliettina fare la medesima fine delle altre confesserei se fossi in te”

Miranda: Si era arreso appena l’ho prelevato, la moglie non ha mai subito violenze, è stata tutta una messinscena davanti a te. Bird appena mi ha vista ha deciso di confessare il primo stupro ed omicidio pur di far arrestare i serial killer. Aveva un registratore addosso e tu pensavi di star da solo con lui senza telecamere.

Degli agenti bloccarono il detective.

Jack: Sono solo supposizioni!

Hope: Eri complice dei due fratelli del dark web fin dall’inizio, per questo avevi deciso di andare sotto copertura.

Jack: Prove?

Miranda: Nello scantinato di Haret hai trovato due dispositivi ed un computer con accessi al dark web, li hai portati in caserma ed abbiamo trovato impronte di Haret, solo le sue impronte.

Jack: Per forza, erano suoi!

Hope: Il computer era del distretto, lo abbiamo messo là noi. Oltretutto ti faccio notare che Haret stimolava a commettere gli omicidi ma gli serviva qualcuno che li controllasse.

Miranda: Risulti anche esser stato in cura per stress con Dan, lo conoscevi bene?

Hope: L’errore è stata la firma.

Il detective era bianco cadaverico.

Miranda: H° è una mappa. Lasciavano l’anello in una determinata posizione in modo che indicasse la zona di fuga con il pallino. Così sapevi che fosse stato un vostro discepolo e frugando tra le prove ti precipitavi a cancellare le tracce o disabilitare le telecamere. Se controlliamo le telecamere poco distanti ti troveremo da quelle parti in quei giorni?

Jack: Ancora supposizioni.

Hope: Avete portato Miranda nel rifugio con più veicoli. Il tuo era parcheggiato davanti gli altri e sulle chiavi del luogo c’erano solo le tue impronte.

Simon: Perciò non erano loro a condurre te, eri tu a guidare loro.

Clarissa: Abbiamo analizzato le vecchie prove, quelle del primo serial killer. Qualcuno aveva manipolato il sistema. Il tuo sperma è ovunque.

Jack: Sapete cosa significa crescere e scoprire che tua madre preferisce un folle come Chris piuttosto che me? 

Hope: Di cosa parli?

Jack: Sono cresciuto in orfanotrofio, ero il fratello di William. Raggiunta la mia vera famiglia ho scoperto che mia madre adulava Chris Gels…

Hope: Hai violentato ed ucciso per attirare la sua attenzione… – era scioccata.

Jack: Ed ha funzionato… Mamma ha ucciso William per proteggermi.

La sera.

Tornò a casa stanca. Opinioni? Conclusioni riguardo l’identità del killer? Non sapeva che pensare. Si aspettava un demone o un uomo che sarebbe crollato urlando di essere un dio invece si era lasciato prendere quasi felice di togliersi quel peso. Haret d’altronde aveva ammesso subito la collaborazione con Jack. La prova definitiva l’avevano generata Hope e Miranda, chiunque si sarebbe rifiutato di andare in tre sulle tracce di un serial killer e poi di dividersi. Avevano intuito che il piano dell’uomo fosse quello di uccidere Haret e farlo passare con Kawl per complici. Sapevano di non rischiare niente perché erano ad un passo avanti a lui.

Sui giornali Hope lesse del suicidio di Jack in carcere, qualcosa di sanguinolento volto quasi a ricreare un ultima volta il pensiero di Gels. Simon la promosse commissario, tutto dunque terminò per il meglio. Il serial killer era stato fermato.

Fine.

Serie: Il sangue del mito #2STAGIONE
  • Episodio 1: Nuovo inizio
  • Episodio 2: La lista
  • Episodio 3: Emulatore?
  • Episodio 4: La lista si espande
  • Episodio 5: Il primo sospettato
  • Episodio 6: Punto di svolta?
  • Episodio 7: Deragliamento
  • Episodio 8: Si dimezzano i sospettati
  • Episodio 9: Interrogatori
  • Episodio 10: Desideri infantili
  • Ti piace0 apprezzamentiPubblicato in Horror, Narrativa

    Responses