L’appuntamento con Tony

Serie: Cucciolo di drago

Per telefono mi do un appuntamento con Tony ad un caffè vicino casa di Micala.

Lo confesso: sono disperato e non so che cosa posso fare.

Arrivo nel posto dell’incontro. Un classico locale da radical chic fighetti figli di papà. Mi siedo ad un tavolino. Arriva subito una cameriera che mi chiede cosa prendo e proprio in quel momento si presenta Tony con la sua maniacale puntualità.

– Ci porti due limonate ghiacciate e qualche dolcetto di pasticceria.

– Limonate ghiacciate! Dolcetti di pasticceria! Ma che cazzo dici! Un whisky doppio senza ghiaccio per me. La limonata la prende lui. Gli porti anche qualche disegno da colorare.

Nel locale si voltano tutti.

– Cerca di non avere questo linguaggio colorito. Parla con educazione.

– Va bene!

Arrivano le ordinazioni.

– I disegni da colorare non li avevo.

La cameriera ridendo posa tutto sul tavolo e va via.

– Mentre venivo mi è venuta un’idea per risolvere questa… Come dire…

– Situazione maleodorante.

– Esatto!

– Di che si tratta?

– Non posso dirtelo: ti devi fidare sulla parola.

– Professore se qualcosa va storta potrei inquietarmi al punto tale che ci sarebbe il serio rischio di lisciarti delicatamente i denti.

– Stai più che tranquillo!

– Anche tu! Mi devi un favore! Ti ricordi?

– Si! Rimembro!

– Opssss! Ma come caspiterina parli! Oh perbacco.

– È passata una che… (diventa tutto rosso: insomma si sono accesi gli special sulle guancie).

– Comprendo! È l’altra cameriera?

Fa segno con la testa di sì.

– Mi hai dato appuntamento qui perché vuoi provarci?

Di nuovo dice di si con la testa.

Mi giro per guardare la signorina di cui s’è invaghito Tony. Piatta, niente culo.

Insomma: l’amore è cieco.

– Spera che vada tutto bene perché se qualcosa va storto c’è il rischio che ti prendo delicatamente a craniate sul naso.

Tony rimane serio. Io mi alzo e m’avvio vero l’uscita.

Nel tragitto per ritornare verso casa l’insegna di un negozio m’incuriosisce: “Apparecchiature elettroniche magiche”. Poi vedo arrivare una strega vestita con lacci di cuoio neri che lasciano poco spazio all’immaginazione per le sue forme sontuose. Insomma ha un fisico differente rispetto alla ragazza di cui s’è invaghito Tony: una falsa magra. Infine entra nella rivendita una fata che indossa solo dei foulard semi-trasparenti di seta: sembra uscita da un film hard.

A questo punto mi sono detto: il destino vuole che io vado in quel posto.

Al destino, qualche volta, non manca il senso dell’ironia.

Serie: Cucciolo di drago
  • Episodio 1: Cibo per draghetti
  • Episodio 2: Il lestrigone
  • Episodio 3: L’appuntamento con Tony
  • Episodio 4: Il tablet magico
  • Episodio 5: Agenzia viaggi
  • Episodio 6: Il tablet magico (parte 2)
  • Avete messo Mi Piace2 apprezzamentiPubblicato in Fantasy

    Commenti

    1. Micol Fusca

      Ciao Raffaele, finalmente il professor Tony fa la sua comparsa! 😀
      Quale magica diavoleria elettronica, aiuterà Raf a non incorrere nell’ira dell’amica? Attendo la prossima puntata per scoprirlo.

    2. Antonino Trovato

      Ciao Raffaele, beh, bisogna guardare oltre il fisico, no? Magari è una bella ragazza comunque😁! Il racconto scorre a meraviglia, sempre ironico e divertente, e il taglio teatrale s’inserisce sempre senza disturbare la narrazione. Ottimo! Al prossimo episodio😁

    3. Tiziano Pitisci

      Altro episodio simpatico e scorrevole. Il linguaggio parlato è tra i miei preferiti e non sono mancate battute in cui ho riso. Tra le prossime implementazioni delle piattaforma ci sarà una funzione che semplificherà il feedback sulle singole frasi, così sarà più facile capire quali sono i passaggi che suscitano maggiore interesse. Al prossimo episodio Raffaele!

      1. Raffaele Di Poma Post author

        Ti ringrazio per aver letto e per i suggerimenti. Sono contento d’essere riuscito a farti divertire anche questa volta. Interessante l’implementazione che hai intenzione d’inserire in futuro; credo che sarà molto utile.