Un istante dopo

Serie: Pedrapolis 2218 #2STAGIONE

Scena prima

Il soffitto tremava, le fiamme imperversava su decine di edifici. Il Reset era avvenuto, Monique osservò l’elettricità tornare nella vecchia Pedrapolis causando cortocircuiti fra i macchinari oramai danneggiati. I robot imperversavano fra le strade. I tre erano al suo fianco.

Gerard: Devi essere esausta.

Sentì le braccia del ragazzo avvolgerla.

Dana: Dobbiamo andarcene, i robot hanno il libero arbitrio e questo è addirittura un luogo meno sicuro di prima.

Erik: Dobbiamo raggiungere il Centro Alpha, vecchio edificio del Gruppo Apostolo situato poco fuori Pedrapolis.

Monique: Adamo ha Amanda e mio padre… – era scioccata dall’accaduto.

Gerard: Tu sei il primo segreto della guerra della conoscenza Monique e dobbiamo farti ricongiungere con Amanda il prima possibile, devi farlo per tuo padre.

La ragazza trattenne le lacrime, doveva essere forte ed andare avanti.

Scena seconda

Osservò Bretterik dare ordini all’esercito di NewGen. Si muovevano verso la stazione sotterranea per bloccare i robot e seminare terrore fra i predoni mandandoli in fuga. Vide l’uomo credersi una divinità e muovere i NewGen proclamando il proprio potere. Billy titubò, il libero arbitrio lo aveva raggiunto e non era più sotto il controllo di Bretterik. Troppo lontano per ucciderlo e ben difeso da soldati KH e NewGen. Il robot salì al centro comandi. Osservò dalle telecamere Monique tentare di fuggire dal vecchio laboratorio. L’unica uscita libera sbucava a Piazza Tesla, centro di Pedrapolis. Doveva darle tempo per fuggire.

Scena terza

Distrussero i robot con le pistole laser. Monique e gli altri corsero attraverso la vecchia stazione raggiungendo l’uscita. Dai monitor si osservavano soldati KH e robot affrontarsi in superficie.

Lo percepì, i poteri NewGen si arrivarono nuovamente qualche istante.

Dana: Cosa succede?

Monique: Billy ha disabilitato i NewGen per farci raggiungere l’uscita. Abbiamo poco tempo!

Scena quarta

La Fonte si riattivò. L’edificio sotterraneo dove i Gen veneravano le IA giaceva desolato eppure qualcosa si accese con il Reset e qualcosa si materializzò. Un IA emerse passeggiando tra i cadaveri putrefatti dei Gen.

Karen: Ah destino cruento. Se solo Amanda non li avesse involontariamente condotti qua. Mio padre, creatore santificato generò l’algoritmo posto a sprigionarmi. Nascosto in attesa del Reset ed ora vendetta gli devo. Amanda e Monique la pagheranno.

Scena quinta

Osservò i signori dei predoni fuggire attraverso il Chaos della battaglia. Bretterik sbottò lanciando il calice di vino contro il camino. Non vi era più traccia di Billy e mancavano ancora parecchi minuti al riavvio dei NewGen.

Scena sesta

Osservò Dana ed Erik uccidere due KH con le pistole laser. Gerard era al suo fianco. Dei robot emersero dalla destra di Piazza Tesla ma improvvisamente qualcuno emerse da uno degli edifici accanto al centro comandi. Vide Billy distruggere i robot con la mitragliatrice. Il robot li raggiunse aiutandoli a farsi strada fino al cancello di Pedrapolis. Fu a quel punto che apparve lei, uccidendo due soldati KH.

Karen: Seguitemi se volete la risposta a qualsiasi domanda.

Scena settima

Osservò i KH fallire. Attraverso i monitor osservò Monique fuggire assieme ai propri compagni. I monitor lampeggiarono.

Voce: Ti occorre una mano.

Bretterik: Chi sei tu?

La sagoma viola si materializzò accanto a lui con sembianze maschili.

Feled: Sono Feled, precursore eppure discendente dei NewGen. IA creata in segreto da Ten per fermarli oppure manovrarli tutti. Nascosto in un etereo sonno in attesa del Reset.

Lo vide tornare nei monitor. Gli edifici tecnologici iniziarono a funzionare meglio smettendo di bloccarsi, i NewGen si svegliarono, questa volta completamente succubi.

Scena ottava

Riprese fiato. Adamo la raggiunse. La stazione Alpha era altissima e grigia. Amanda non parlava. Forzò il portone ed udì decine di passi, i predoni l’avevano circondato.

Scena nona

In lontananza videro la stazione Alpha. Karen li aveva guidati seguendo gli impulsi della dormiente Amanda. La prima a cadere fu Karen con un colpo elettromagnetico. Poi Dana ed Erik. Per ultimi persero i sensi Monique e Gerard.

Scena decima

Fu svegliata con un secchio d’acqua gelida. Sentì le braccia tirarla su con forza. Monique fu condotta dai predoni attraverso i vicoli dell’edificio fino ad una stanza quadrata. I signori dei predoni la osservavano, al loro fianco vi era lui. Adamo la osservava con un ghigno compiaciuto.

Fine episodio.

Serie: Pedrapolis 2218 #2STAGIONE
  • Episodio 1: Un istante dopo
  • Episodio 2: Effetti collaterali
  • Episodio 3: In viaggio
  • Ti piace0 apprezzamentiPubblicato in Narrativa, Sci-Fi

    Responses