Letture correlate

Discussioni

  1. Intervista molto interessante che affronta temi attuali quali lo stato di salute del settore dell’editoria – così come accennato da Tiziano Pitisci – e la questione editori a pagamento e non esposta da Luigi Passerino. Complimenti!

    1. Grazie Giuseppe, mi fa davvero piacere sapere che l’intervista ti sia piaciuta. Potete voi stessi rivolgere delle domande a Luigi Passerino, anche qui, sotto forma di commento. E’ sufficiene coinvolgere Luigi nella discussione attraverso la @ (es. @luigi_passerino)

  2. Complimenti come sempre per l’ottima qualità dell’interviste e per i contenuti attuali e interessanti.
    Il concetto di editoria a pagamento tiene ancora accesi i riflettori su di sé, ma concordo sul fatto che un editore, se tale, debba per primo investire nell’autore stesso.
    Stimolante anche il concetto su come la tecnologia abbia mutato in parte il modo di leggere, non solo in negativo, e abbia permesso un incremento di voglia verso le parole scritte, bravi tutti e due!
    Se posso, la frase dipende numero 0 è fantastica 😀

    1. Grazie Marta, ricevere degli apprezzamenti da te è a dir poco qualificante. Me lo sentivo che l’espressione “dipendente 0” non poteva passare inosservata ad una ricercatrice di parole come te. A presto!