La battaglia dei popoli – Parte 1

Serie: La battaglia di Hagem'hdal.


1.

La battaglia dei popoli era iniziata. Sentivano i rumori delle spade pervadere le vie attorno la Grande Quercia.

Sospirò, erano affaticati ma non ancora esausti. Heselia si rialzò accanto Gladem e Duncan. Dovevano trovare il modo di uscire, le durissime radici rendevano impossibile liberarsi dalla gabbia. Sentiva che fossero arrivati quasi al capolinea, le girava la testa e sentiva stanchezza. Le mancava il fiato.

Gadgarat percepiva i tre, tuttavia decise di concentrarsi su altro, Marekad muoveva i draghi con alla cinta la Lama della Rimembranza. Dovotam possedeva il Martello della Misericordia ed ora anche la Lama della Radura. Infine vi era Klemon con la Lama del Solstizio, troppe armi divine erano entrate in scena.

2.

Dovotam sollevò i palmi al cielo. Gli uomini corteccia al suo grido iniziarono ad emergere sempre di più. Faticavano a tenere testa ai Golem di Derim. Strinse il Martello della Misericordia e dall’alto decine di Golem vennero sbattuti violentemente a terra andando in frantumi.

3.

Fu un attimo, lo videro emergere. Il fantasma era luminoso.

Geherem: Uno scambio?

Duncan: Cosa proponi?

Geherem: Vi farò uscire e voi ci aiuterete a riprendere la Lama della Radura.

Annuirono. Il fantasma aveva trovato la ricetta di un antidoto parziale, avrebbero riacquistato le energie anche se per poco.

4.

Si lanciò dietro un edificio. I soldati stavano nettamente in svantaggio contro i draghi. Klemon deglutì, erano lontani dalla Grande Quercia. Hubert e Damius tentavano di elaborare una strategia, vide in lontananza Sehema, la ragazza aveva un espressione strana.

5.

Percepiva qualcosa, un essenza distante. Sehema si volse, il potere di Daharim e dello Spettro. Un piccolo tragitto per la soluzione. Avrebbe fermato i draghi.

6.

Impugnò la spada e parò il colpo sgozzando l’uomo corteccia. Derim vide i due. Hankia e Furuten lo stavano puntando, armati fino ai capelli ed assetati di sangue. Passi improvvisi lo fecero voltare. Geherem aveva portato rinforzi. Duncan, Heselia e Gladem lo avrebbero aiutato.

7.

Vi arrivò. In lontananza si vedevano le fiamme inghiottire gli alberi. L’edificio era circondato da gelo. Sehema deglutì, doveva tornare da Daharim.

Continua…

Serie: La battaglia di Hagem'hdal.


Ti piace0 apprezzamentiPubblicato in Fantasy

Letture correlate

Discussioni