Oscurità e gelo

Serie: La battaglia di Hagem'hdal.


1.

In lontananza scorse Hubert e Damius guidare l’esercito. Sulla cima della torre era piegato in due.

Daharim: Io credo di non volerlo…

Spettro: Tu sarai il mio tramite, etereo involucro!

I Demoni Bianchi raggiunsero l’esercito di uomini ed elfi ma anziché attaccarli iniziarono a sradicare le enormi piante facendogli strada verso l’epicentro del potere di Gadgarat.

Segno che lo Spettro non fosse ancora riuscito a prendere il controllo del suo corpo.

2.

Sollevò le palpebre, come se la vicinanza ne avesse aumentato gli effetti. Avevano raggiunto la Grande Quercia ma non come desideravano. La gabbia aveva sbarre simili a radici spinose. Heselia e Gladem erano accanto a lui, il nemico dinanzi.

Dovotam: Tre piccoli umani trovati per strada, stanchi e disidratati. Siete stati presi la notte dalla pestilenza e di certo non bramavo donarvi morte serena. Rimarrete qua a perire e vedervi cadere a vicenda. Triste sorte.

3.

Impugnò la Lama del Solstizio. Decapitò il Demone Bianco. Klemon vide un energia oscura inviluppare un palazzo in lontananza.

Non poteva saperlo ma lo Spettro stava avendo la meglio su Daharim, per questo i Demoni Bianchi li stavano attaccando.

Damius combatteva al fianco dei propri uomini.

Hubert: Sono troppi, di questo passo verremo sconfitti ancora prima di raggiungere la Quercia.

4.

Trattenne il respiro. Sentì lo Spettro affievolirsi, l’energia oscura pervadeva tutto.

Spettro: Lasciati prendere, smetti di resistere!

Daharim mise i palmi a terra e l’incantesimo venne lanciato.

5.

La neve iniziò a cadere. Klemon vide l’edificio lontano cessare di emanare energia oscura ed improvvisamente pervaso da gelo e neve. Tutto era come ghiacciato attorno e dentro esso. Daharim si era bloccato assieme allo Spettro.

Sehema era al suo fianco, i due si sorrisero mentre i Demoni Bianchi tornavano a dar manforte a uomini ed elfi.

Poi iniziò la guerra proprio mentre l’esercito intravide la Grande Quercia.

Il terreno tremò e migliaia di Golem emersero prendendo d’assalto la fortezza di Gadgarat. Gli uomini corteccia la difendevano guidati da Hankia, Furuten e Dovotam.

Avrebbero voluto dare manforte immediatamente ai Golem ma successe qualcosa. Il cielo tremò e giunsero i draghi. Marekad li guidava verso di loro.

Serie: La battaglia di Hagem'hdal.


Ti piace0 apprezzamentiPubblicato in Fantasy

Letture correlate

Discussioni