Piccolo e nero. 

Wendy se ne stava seduta davanti al suo PC viola e di tanto in tanto, muoveva una gambetta avanti e indietro, a tempo delle sue dita che battevano i tasti rosa fluo della sua tastiera. L’adesivo rosso fuoco di una mela, brillava sul dorso del PC portandola a sfoggiare il suo nuovo acquisto con un certo orgoglio. A volte, da quella mela, ne uscivano di vere eh. L’aveva comprato apposta per quel motivo. Facendo scattare i denti, attorcigliò attorno ad una zampotta, una delle sue lunghe orecchie da coniglia e fissò lo schermo, aggrottando la piccola fronte; le si creò una piega morbida che catturò subito l’attenzione del suo datore di lavoro,il ragionier Tizian. Era un coniglio alto, sempre vestito in maniera elegante e con un ricciolo ribelle al centro della fronte. 

“Wendy, stai apportando le modifiche che ti ho proposto?” 

La coniglia gonfiò le guanciotte e agitò più forte la gambetta destra. 

“Capo a dirla tutta… Io non trovo il tastino nero che lei vuole togliere. È sicuro non sia una sorta di terra di mezzo? Una finta carota? Ha presente, no…? Di quelle che le vedi e poi non ci sono. Io ne ho alcune in giardino…”

“Wendy… “il ragioniere ora, sembrava quasi rassegnato. Aveva creato quel tastino per facilitare i loro clienti nel trovare gli ortaggi a loro interessati. Fornivano di tutto. Verdure e piante da frutto. Da qualche tempo, persino frutta esotica. A volte era facile perdersi, eppure mai nessuno aveva notato quel tasto, creato appositamente per facilitare la vita. Strana clientela… Non capivano nulla. Pigiò una zampetta sullo schermo, indicandole il tasto in questione e allora Wendy sbarrò gli occhi, stupita. 

“Ohpertuttelecarote!! Eccolo!” avvicinò musetto allo schermo, quasi faticasse a vederlo. Questo sparì un istante dopo, per mano del ragionier Tizian. Quando Wendy lo guardò boccheggiando, lui si arrotolò su una zampa il ciuffo riccioluto e nascondendole gli occhi lucidi, batté una zampa sul pavimento. 

“Creerò un altro tasto. Un tasto che permetterà ai nostri clienti di condividere ovunque vogliano, i particolari dei nostri prodotti che più preferiscono: il colore di una mela, il ciuffo di una carota e via così. Diventeremo intercarotional, Wendy. Al lavoro!”

E lasciandola lì a bocca aperta, si allontanò con il ciuffo ben ritto in testa, segno che la sua mente stava già lavorando frenetica… 

” Intercarotional…wow.”

Poi guardò il punto dove c’era il tastino e fece un breve sospiro. 

” Eri utile… Forse avresti dovuto essere arancione carota. Sì. Cioè io, ti avrei notato di quel colore. O rosso mela!” 

“WENDY LAVORA!” 

Raddrizzandosi sulla sua poltroncina, Wendy tornò a digitare freneticamente.

“Intercarotional sia!” 

E afferrando una carota dal suo cassetto, si mise a sgranocchiare mentre scriveva. 

Avete messo Mi Piace3 apprezzamentiPubblicato in Narrativa

Commenti

    1. Vanessa Post author

      o.o AHAHAHAHAHAHAH tutta pazza. Grazie Giuseppe 🌺

    1. Vanessa Post author

      Ciao Kenji, ahahahahahah molto pazzerello e fiabesco come racconto, un po’ diverso dal genere fantasy a cui mi approccio solitamente 🌺 grazie per avermi letto!!

  1. Micol Fusca

    Ciao Vanessa, questo sì che è un lab estemporaneo. L’ho adorato ❤ Certo che Open sta diventando il Paese delle Meraviglie! Mancano solo il thè e i biscotti 😂

    1. Vanessa Post author

      Ciao Micol 😘
      Ma questo racconto è nato nel giro di… 15 minuti. L’ho scritto un po’ per gioco, un po’ perché Wendy e Tizian volevano parlare e niente… Io sono solo un’intermediaria, una semplice cappellaia matta :3

  2. Raffaele Sesti

    Racconto simpatico e ricco di dettagli.. mi sono immaginato silenzioso testimone in quell’ufficio, catturato dalla situazione e da Wendy, curiosa e sincera dipendente.
    Le tue parole ricordano una fiaba, di quelle che ti rimangono in testa la notte prima di addormentarti.
    Brava.
    Alla prossima lettura…

    1. Vanessa Post author

      Ciao Raffaele, non avrei mai pensato d’esser capace di dare vita a piccole favole eppure qui su Open ho anche scoperto di poter entrare e far entrare in questo universo, ed è un gran piacere per me che venga apprezzato. Grazie per avermi letto, alla prossima 🌺

  3. Vanessa Post author

    Scrivevo e pensavo.. Ora mi uccide o.o vedrai. A parte la mia fiabesca rappresentazione, stai facendo un ottimo lavoro. Io voto per EO intercarotical, sappilo. 🥕😎

    1. Vanessa Post author

      Grazie Lorenza 😍😂😂😂 oltre a stare sul pezzo, sto proprio fusa.

  4. Antonino Trovato

    Sei proprio matta Vanessa😂! Comunque il libriCK è davvero bello nel suo essere breve, perché unisce la fantasia di teneri coniglietti parlanti con la realtà frenetica e priva di rapporti e comunicabilità della vita in ufficio… il tasto era praticamente la cosa più importante, la povera Wendy ha dovuto solo subire😂😂! Comunque il ragionier Tizian sta facendo proprio questo… migliorare la sua piccola grande creazione! Brava Vanessa per questa creazione istantanea😁!

    1. Vanessa Post author

      Questo librick è nato fissando l’adesivo di Facebook della consiglia e immaginando quello che pensa Tizian, di questo tastino non notato. Lo stile di queste piccole fiabe, è leggero ma spero u.u lasci una morale. E si, il finale è quello proprio di non scoraggiarsi mai. 🌺

  5. Tiziano Pitisci

    Piccolo, grande capolavoro, con suggestioni contabili e fiabesche. Al dramma dell’incomunicabilità si aggiunge l’angoscia della frustrazione lavorativa. Povero ragionier Tiziano, come non riconoscersi un po’ (troppo) in lui?

    1. Vanessa Post author

      … Tizian u.u ho cercato di non farlo riconoscere troppo, ma credo che il ciuffo lo smascheri.
      I piccoli drammi del creatore di una piattaforma, che nonostante la tontolezza degli utenti che non vedono una carota, cerca sempre di migliorare il servizio. 🌺 Grazie Tiziano, soprattutto di non avermi bloccata o.o 😂😂