Dissimile dagli altri

Serie: Amore d’estate


NELLA PUNTATA PRECEDENTE: Zack prende il coraggio di parlare con Jessie e si rende conto della sua unici

Il giorno dopo, il rumore del mare lo svegliò nuovamente e lui sì apprestó ad andare sulla spiaggia, mentre i genitori lo guardarono con aria sorpresa e gli chiesero “Tutto bene?”. “Si, ci vediamo dopo” rispose Zack di fretta. Zack arrivato in spiaggia, li vide tutti, ma non lei, quindi rimase un po’ deluso, e senza farsi vedere dagli altri tornò a casa, sapendo che i genitori avrebbero avuto da ridire, infatti tornato a casa i genitori si scambiarono uno sguardo deluso e il padre gli disse “Lo sapevo che non ce l’avresti fatta e che saresti tornato subito”. Zack con il volto triste andò in camera sua e ritornò a dormire. Svegliatosi verso il pomeriggio disse ai genitori “Stavolta ci andrò”. “Sono curioso di vedere” disse il padre con voce roca. Zack andò in spiaggia e la vide, era lì con gli altri, ed ecco, che il cuore tornó a battergli forte e si pietrificò di nuovo alla sua vista, finchè Matt non gli lanciò la palla e gli chiese “Dai vieni?”. “Ora arrivo” rispose Zack distratto. Si unì a loro per giocare, era molto nervoso, tremava, e cercava di non far notare il suo nervosismo e che stesse guardando Jessie, mentre giocavano  colpì la testa di Jessie con la palla e a bassa voce “Scusa”. Jessie non sentì e continuarono a giocare come nulla fosse, mentre dentro di sè Zack era molto dispiaciuto, finita la partita si mise in disparte sul suo lettino, e in mare rimasero Jessie e Denise che erano proprio davanti a Zack che in quel momento ammirava la bellezza e la semplicità di Jessie. Amava tutto di lei, la risata, i movimenti e in quel momento Zack si chiedeva cosa avrebbe fatto il fratello in quella situazione e capì che al suo posto avrebbe preso coraggio e si sarebbe fatto avanti,così si alzò e andó da lei e Denise. “Ciao” disse Zack imbarazzato e Denise contraccambiò il saluto, mentre Jessie distolse lo sguardo e non lo salutò. Denise e Jessie si salutarono e presero due strade diverse, mentre Zack rimase da solo ed è in quel momento che sapeva cosa dovesse fare, quindi si fece forza e seguì Jessie, le toccò la spalla e le disse “Scusami sei da sola?”.”Si, sto andando a casa” rispose Jessie imbarazzata. “Ah, si anch’io, ma dov’è casa tua?” rispose Zack. Jessie gli indicò la casa e disse “La tua?”. “La mia sulla sinistra” rispose Zack. “Ah ok,se vuoi puoi venire da me ci sono anche gli altri” disse Jessie velocemente. “Non posso,si è fatto tardi,vabbè ci vediamo stasera con gli altri?” rispose Zack anche lui velocemente, come se si volesse mettere presto fine a questa discussione. “Ok, ci vediamo stasera” rispose Jessie. Zack si allontanò e tornó a casa con un sorrisone sulla faccia, tanto che i genitori rimasero sorpresi e gli domandarono “Perché quel sorriso?” No, nulla” rispose Zack felice. “Vabbè… comunque mi fa piacere vederti così” disse il padre. Zack andò in camera sua, ed era emozionantissimo, stava iniziando a provare qualcosa che non aveva mai provato prima, fremeva dalla gioia, iniziò ad ascoltare canzoni amorose, chiamò Josh e gli disse “Credo di essermi innamorato”. “È stupendo, comportati in modo normale, non fartela scappare, sappiamo quanto sia raro che tu ti possa innamorare, comunque ora devo andare, i miei amici mi stanno chiamando, ci vediamo Zack e confido in te, puoi farcela” rispose Josh di fretta. “Grazie Josh, ci vediamo” rispose Zack. Era abbastanza triste che il fratello non avesse tanto tempo per lui in quel momento particolare della sua vita, poi corse a prepararsi e uscì con i suoi genitori per andare al ristorante. “Cos’è successo?è da oggi che ti vedo molto felice, allora me lo dici?” gli domandò il padre. “Non mi va di dirtelo ora, magari più in là” rispose Zack. Il padre si rassegnò, finito di mangiare Zack andò subito alla ricerca di Jessie e la trovò, ovviamente era anche con gli altri, ma lui ignorò tutti e pensó solo a lei e imbarazzato le disse “Hey, tutto bene?”. “Si, tu?” rispose Jessie sorpresa. “Tutto bene” rispose Zack in tono allegro. Era una situazione molto complicata per Zack,non era abituato a parlare con una ragazza, ma poi si aggiunse al dialogo un ragazzino di 12 anni che disse a Jessie “Ma che bel telefono che hai”. “Si è un iPhone XR” disse Jessie. “Io invece ho un 5s, che mi reca sempre problemi, ma mio padre me ne comprerà un altro” disse Zack. “Povero 5s, dai verrai barattato” disse Jessie con un sorriso. Il ragazzino si mise a ridere, poi Jessie entusiasta incominció a parlare della cover e dello sfondo del telefono “Io come cover e sfondo ho un anime”. Zack, anche lui entusiasta, essendo un appassionate di anime disse “Bellissimo, io invece ho il mio gioco preferito come sfondo”. Glieló mostrò e Jessie disse subito “Ah, lo conosco è stupendo”. Lì, il cuore di Zack battè ancora più forte, già può sembrare una cosa banale e strana, amare ancora di più una persona perché conosce il tuo gioco preferito? Ma per Zack era una cosa speciale, anche perché attraverso la consapevolezza che lei ami gli anime e che conosca quel gioco, arrivò alla conclusione che non era come le altre, ma molto simile alla sua personalità, già perché dai piccoli dettagli riusciva a capire il carattere delle persone. “Oddio lo conosci!” disse Zack stupefatto. “Si, ci gioca mio fratello” disse Jessie. “Tuo fratello ha buon gusto” disse Zack esaltato. Entrambi si misero a ridere, e in quel momento tutto i presenti guardando entrambi riuscirono a sentire l’intesa che c’era tra loro e la piacevole brezza presente nell’aria, tutti li guardarono con un sorriso e Matt fece un occhiolino a Zack che non capì. Poi subito dopo giocarono a carte e infine Zack tornò a casa e salutò tutti. Tornato a casa il cuore gli battè all’impazzata e si mise subito a dormire con la speranza di intravederla nei suoi sogni. Amava così tanto quel suo carisma, quella sua eccitazione che gli trasmetteva quell’energia necessaria per vivere. Voleva essere parte della sua vita. Tutto qui.

Serie: Amore d’estate


Avete messo Mi Piace1 apprezzamentoPubblicato in Amore

Letture correlate

Discussioni