Il disegno sul capoFoglio

Serie: Racconti da quarantena - prima parte

Nella casa in legno costruita sopra ad un grande albero di abete nel giardino della casa del nonno , il piccolo Tommy se ne stava seduto a fissare l’azzurro cielo che faceva capolino sulla finestrella sapientemente posizionata e assemblata. Se si stava seduti sul pavimento, infatti, non si riusciva a vedere nulla al di fuori del quadratino azzurro e sconfinato, regno dei sogni, dei desideri, e della fantasia. Qualche uccellino passava, da solo o come parte di uno stormo, di tanto in tanto, e sembrava macchiare il cielo. Le assi di legno, incastrate con maestria, profumavano ancora come appena tagliate.

Tommy stava seduto a gambe incrociate, vestito con una maglia azzurra macchiata di cioccolata, e dei pantaloncini corti color beige, oltre a dei piccoli sandaletti di cuoio scuro.

Aveva la passione del disegno e della lettura, e occasionalmente inventava storie per i suoi amici peluches, ordinatamente posizionati su di una piccola mensola, dall’aria leggera ma preziosa.

Una risma di fogli azzurrognoli era sparsa sul pavimento, lasciata lì qualche giorno prima e scompigliata da qualche folata di vento notturno.

Improvvisamente un gruppo di nuvole leggere e biancastre, presero forma nel cielo e Tommy iniziò a fantasticare e disegnare. Prese un foglio e una matita, chiuse gli occhi e lasciò che la sua mano dipingesse, leggera, tracce di grafite. Sinuose. Delicate. Quasi impercettibili.

Quando riaprì gli occhi, il capodoglio disegnato sembrò animarsi e nuotare rapido tra i fogli posizionati sparsi sul pavimento della casetta, mostrando le sue capacità natatorie e le abilità danzanti. La casetta sembrò smembrarsi e le assi profumate si aprirono come un tulipano maestoso in primavera, e il bambino e il capodoglio si ritrovarono a sognare in mezzo all’oceano.

Acqua limpida, di un blu intenso e profondo, fino a perdita d’occhio. Sole tiepido e luminoso a dipingere il cielo. Il profumo intenso, dolcemente salato della libertà.

Il possibile diventa possibile
con la forza della fantasia

Serie: Racconti da quarantena - prima parte
  • Episodio 1: La guerra del pipAstrello
  • Episodio 2: CoccoBrillo non esagerare
  • Episodio 3: Il presidente rinoceConte
  • Episodio 4: EleDante: inferno, purgatorio & paradiso
  • Episodio 5: La partita a poker di LeopErdo
  • Episodio 6: Il disegno sul capoFoglio
  • Episodio 7: Non piangere, Goccinella!
  • Episodio 8: Una media, mastro serpInte
  • Episodio 9: GoLilla e le domande sull’amore
  • Episodio 10: Il grande valore del piccolo Moniglio
  • Ti piace0 apprezzamentiPubblicato in Fiabe e Favole

    Letture correlate

    Discussioni

    1. “Acqua limpida, di un blu intenso e profondo, fino a perdita d’occhio. Sole tiepido e luminoso a dipingere il cielo. Il profumo intenso, dolcemente salato della libertà.”
      ? Questo passaggio mi è piaciuto

    2. Dopo la parita a poker siamo tornati alla fiaba pura, dove i sogni diventano realtà e tutto è possibile, anche far nuotare un capidoglio all’interno di una piccola casa sull’albero.
      Molto carino anche questo librick