La strega

Serie: Agente Drago Rosso


È notte. Il freddo gela le ossa. In una strada buia di periferia Attila parla dal suo walkie tolkie.

– Pronti a entrare in azione. Siate molto cauti e ricordatevi degli ordini.

Chiude l’apparecchio e s’accende una sigaretta. Una nuvoletta di fumo sale in aria. Melissa è sdraiata sul tetto del palazzo e guarda attraverso il mirino del suo fucile di precisione. Si volta e parla verso Raimondo.

– Tu rimani nascosto li dietro. Non fiatare. Non fare rumore.

– Ma cosa sta succedendo?

– Succede che ti sto salvando la vita. Non preoccuparti: avrai tutte le risposte. Ora devo andare.

– Dove vai?

– A fare un massacro.

Uomini incappucciati e vestiti completamente di nero corrono verso un edificio. Un paio s’accovacciano dietro una macchina. Si vedono tante piccole nuvolette di condensa uscire dalle loro bocche nonostante sono coperte dai passamontagna. Alcuni arrivano sotto le finestre dello stabile, spaccano i vetri e agilmente entrano nell’edificio. Altri gruppetti lanciano corde con arpioni che s’agganciano alle ringhiere e poi come formiche salgono utilizzando le funi. Dentro lo stabile uno entra in una stanza: guarda intorno con circospezione. Viene afferrato per la testa da Melissa la quale, con un rapido movimento delle mani gli spezza il collo. Trascina la vittima in uno stanzino ed inizia a togliere gli indumenti del malcapitato.

Uno degli uomini incappucciati si guarda in torno: indossa degli occhiali agli infrarossi. Prende un walkie tolkie.

– Stiamo perlustrando… ahhhhhh…..ahhhhh….

Dall’altra parte Attila è in ascolto e la comunicazione viene interrotta da spari e urla.

– Squadra alpha che succede. (Parla in maniera concitata attraverso la ricetrasmittente).

– Tre uomini abbattuti. Si è camuffatta con la divisa di uno della squadra alpha e… Ah! Ah! Ah!

– Pronto! Mi ricevi? Che succede?

Sente altri spari e urla.

– Squadra beta siete in ascolto? Pronto! Mi sentite?

Sente un’esplosione. Poi un’altra e un’altra ancora.

– Attila sei in ascolto! (È una voce femminile che gli è molto familiare)

– Melissa!

– Li ho ammazzati quasi tutti. Questa notte chiudo i conti anche con te.

– Strega maledetta! Sono io che questa notte saldo l’onorario e con gli interessi. Ti metto le budella in mano; sporca puttana.

– Ti sto aspettando.

Serie: Agente Drago Rosso


Avete messo Mi Piace1 apprezzamentoPubblicato in Narrativa

Letture correlate

Discussioni

    1. Melissa è un miscuglio di eroi e villan femminili; ovviamente quelle che mi sono rimaste più impresse.

  1. Ciao Raffaele. Prima di tutto grazie, sono felice che tu abbia pubblicato il nuovo episodio rapidamente. Ora non mi rimane che godere dello scontro finale. Sono contenta che Melissa sia dalla parte dei buoni. Almeno… credo: non si sa mai ;D

  2. “– Succede che ti sto salvando la vita. Non preoccuparti: avrai tutte le risposte. Ora devo andare.”
    Ah, ecco risolto il mistero! Melissa è dalla parte dei “buoni” 😃

    1. Sto preparando l’ultimo episodio della prima stagione.
      Anticipatamente grazie per essere giunto fino alla fine.

  3. “Strega maledetta! Sono io che questa notte saldo l’onorario e con gli interessi. Ti metto le budella in mano; maledetta puttana.”
    Questo passaggio mi è piaciuto .
    Bella minaccia, me la segno

    1. Sono due personaggi che “non si fanno passare la mosca da sotto il naso”.