Il destino che avrebbe voluto mio fratello

Serie: Terrore sotto terra #2STAGIONE


1.

Si sentirono dei colpi. Hubert prese la pistola.

Liz: Cosa succede?

Hubert: Portala via.

Emily: Niente pace eterna? – chiese evidentemente triste.

Liz prese l’amica per mano e si diressero lontane, doveva trovare un luogo dove nascondersi. Vi erano delle stanze collegate fra di loro. Bianche e senza oggetti. Era un vero e proprio labirinto. Poi dei passi e la creatura di ingranaggi. Sbiancò.

Isedalh: Umane.

Emily: Finalmente qualcuno che mi aiuterà!

2.

Vide Hubert sfondare la porta e la pistola fermarsi dietro la tempia di Michael. Pedro, Fausto e Saul si bloccarono.

Paul era in vita seppur sanguinante ed a terra. Mark si fece passare di soppiatto l’arma, si scambiò con Desmond uno sguardo complice.

Sollevò la pistola sparando mentre Desmond si spostò verso Amy bloccandole la mano e volgendo l’arma di quest’ultima verso i nemici.

Michael digrignò i denti vedendo Saul e Fausto cadere a terra deceduti.

Pedro: Fermi! Fermi! Questo piano è stato suo e di quel folle di Sam!

3.

Spinse l’amica fuori dalla stanza ed attivò la chiusura d’emergenza prima di uscire. Liz vide Isedalh venire reclusa nella stanza.

Emily: Bisogna liberarla.

Aveva sciolto la corda. Liz finì bloccata a terra, l’amica le stringeva il collo. Sentiva l’aria mancarle, non riusciva a parlare. Le lacrime le usciromo dagli occhi.

Emily: Non sei contenta? Ti sto aiutando!

Liz: Avrei preferito che lo facesse chiunque altro…ma non te…

La vide bloccarsi quasi tornando in se stessa. Ne approfitto colpendola in faccia. Emily ruzzolò a terra.

Liz: Smettila! Tu non sei così!

Emily: Credo che forse tu abbia ragione…

4.

Immobilizzarono Amy ma videro la ragà tornare in se stessa.

Desmond: Dipende dal tempo di esposizione dunque.

Mark: Emily probabilmente è in procinto di riprendersi.

Hubert aveva immobilizzato Michael.

Paul: Adesso possiamo disattivare Isedalh. – si rialzò a fatica.

Desmond: Sto controllando i computer, dovete uscire tutti da questa stanza prima che diveniate come Amy. Un alta esposizione rende l’effetto permanente.

5.

Le due si abbracciarono e raggiunsero il portone. Videro Hubert, Desmond ed Amy portare fuori Michael e Pedro con le braccia legate. Poi la porta chiudersi.

All’interno.

Mark: Cosa succede?

Paul: Ho dovuto attivare la chiusura d’emergenza, mi spiace tu non sia uscito.

Una seconda parete trasparente calò dal soffitto separandolo dalle piante e dall’uomo.

Paul: Sono stata una persona terribile ed ho sempre ignorato i desideri di mio fratello, era lui quello buono in realtà. Mark io non intendo passare la vita in carcere e se devo morire tanto vale dare il giusto contributo.

Mark: Ci deve essere un altro modo!

Paul: Occorreva chiudersi all’interno per disattivare Isedalh, l’ennesimo piano di Sam. Un sacrificio necessario. Ciò che avrebbe desiderato mio fratello, una fine da eroe.

Lo vide raggiungere i PC ed iniziare a premere i tasti. Poi una leva emergere dal pavimento. Lo vide iniziare a spingerla. Più la muoveva, più emergevano fiamme dal pavimento. La stanza si ricoprì e Mark si volse uscendo.

Serie: Terrore sotto terra #2STAGIONE


Ti piace0 apprezzamentiPubblicato in Horror

Letture correlate

Discussioni