Nuovi arrivi

Serie: Terrore sotto terra #2STAGIONE


Dovevano disattivare Isedalh. La strada da percorrere era lunga e piena di insidie. Mark li ascoltò. Armando e Chris parlavano con Hubert di nascosto. Volevano sbarazzarsi di coloro che erano stati artefici del rapimento 

Flashback.

Rinfoderò l’arma. Il detective privato Mark finì di allenarsi al poligono. Uscì dall’edificio e lo vide arrivare.

Michael: Mi hai chiamato? Hai ancora quello strano presentimento?

Mark: Assolutamente, se non hai mie notizie occupati delle ricerche. Ho ricevuto una chiamata anonima, mi hanno consigliato di accettare il viaggio premio…

Finì il ricordo. Mark osservò Desmond, la voce gli sembrava improvvisamente la sua. Ciò aveva un senso.

Desmond: Mi hai riconosciuto finalmente.

Mark: Mi avevi chiamato…

Desmond: Poi ne parleremo.

Erano arrivati nelle profondità. Oramai vi erano solo corridoi di metallo bianco e porte elettroniche, praticamente sembrava di stare in una stazione spaziale. Ogni tanto si riposavano.

Flashback.

Osservò la foto della donna. Provava dolore. Desmond ne sentiva la mancanza.

“Io ho costruito Isedalh, io la fermerò”

Tuttavia potevano esserci infiltrati di Sam perfino se avesse avvertito le forse dell’ordine. Gli occorreva un uomo bravo nel proprio lavoro e che sapesse la differenza tra giusto e sbagliato. Aveva analizzato decine di profili, poi trovò i due che gli occorrevano: Mark e Jack.

Il ricordo terminò. Raggiunse la ragazza.

Amy: Sapevo che non potevi essere tu il cattivo della situazione, ho sempre avuto fiducia in te…

Così il bacio giunse.

Fu Emily il giorno dopo a prendere in mano la situazione.

La ragazza aveva passato parecchi giorni a ricucire ed aiutare tutti. Si sono dovuti preoccupare di stare bene prima di mettersi in marcia.

Emily: Non dovreste guidare voi questo gruppo.

Hubert: Paul, voi quattro siete stati artefici di tutto seppur sotto copertura.

Paul: Dovreste mettervi nei nostri panni, era un lavoro…

Successe tutto in pochissimo tempo. Chris e Armando estraesse due coltelli e spronati da Hubert sgozzarono Delta. Mark tentò di calmare tutti ma senza successo.

Flashback.

Hubert aveva terminato il lavoro. I computer della banca erano riparati. Si sentì un colpo ed improvvisamente chaos. Furono ore di panico, bloccato in ostaggio assieme agli altri. La situazione degenerò prima dell’arrendersi dei rapinatori. Vide sangue e persone cadere decedute.

Deglutì tornando alla realtà.

Hubert: Sbarazziamoci di loro.

Armando: Questo è per tutti i deceduti a causa vostra!

Tenne bloccato Omega mentre Chris lo accoltellava ripetutamente all’addome. Emily si mise in mezzo per calmarli ma Hubert la spinse via.

Desmond estrasse la pistola incitandoli a stare calmi.

Gamma prese la pistola a Desmond ed uccise Armando e Chris a sangue freddo, poi volse l’arma verso Hubert.

Gamma: Sono così stufo di obbedire a tutti, questo è molto più divertente.

Improvvisamente si sentirono dei passi provenire da lontano.

Voce: Abbassate le armi.

Gamma: Fatevi sotto! Ne ho già uccisi due!

Un unico colpo alla testa pose fine alla vita di Gamma.

Cinque persone vestite in divisa li raggiunsero.

Michael: Corpi speciali, tenente Michael Dorri. Loro sono i miei sottoposti Pedro, Saul Fausto e Clark. Eravamo sulle tracce dei rapiti dalla GohokceTec. Giorni fa un orda di persone scomparse è stata ritrovata e così siamo arrivati fin qua. L’uscita si è richiusa appena siamo entrati.

Hubert: Gli artefici sono loro. – indicò Paul e poi Desmond.

Mark: Ma non è la cosa rilevante al momento, bisogna pensare ad altro prima di cercare l’uscita.

Serie: Terrore sotto terra #2STAGIONE


Ti piace0 apprezzamentiPubblicato in Horror

Letture correlate

Discussioni